texas-si-aggrava-il-bilancio-della-sparatoria-21-i-morti
Keystone
Una tragedia che getta l’America intera sotto shock
ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
3 ore

A Trump di dimostrare che i documenti erano declassificati

Spetta all’ex presidente degli Stati Uniti provare che il materiale ‘top secret’ requisiti dall’Fbi erano tutti desecretati
Francia
3 ore

Campionessa di sci alpinismo muore sul Monte Bianco

Adèle Milloz e un’altra alpinista forse tradite dal distacco di una frana. L’incidente si è verificato sul versante dell’Aiguille du Pigne
Stati Uniti
3 ore

Spinto dalla perquisizione a Trump l’uomo abbattuto dall’Fbi

La polizia lo aveva abbattuto mentre cercava di fare irruzione, armato di fucile, nella sede degli investigatori
Stati Uniti
6 ore

Auto si schianta contro un pub: almeno 14 feriti

L’incidente è avvenuto ad Arlington, in Virginia. Dopo l’impatto, nel locale si è sprigionato un incendio
Italia
6 ore

Furto nella casa dei suoceri di Domenico Berardi

Ignoti sono penetrati nell’abitazione dei genitori della moglie del calciatore del Sassuolo e della nazionale azzurra
Ungheria
7 ore

Gazprom apre i rubinetti verso l’Ungheria

Flusso aumentato in agosto di 2,6 milioni di metri cubi al giorno. Colloqui in corso per ulteriori incrementi per settembre
Italia
7 ore

Riparbella, una festa di compleanno finisce in dramma

Un turista tedesco 54enne cade da un muro e precipita in una scarpata in un’area rurale, morendo
Lituania
10 ore

Anche la Lituania medita possibili limitazioni ai visti russi

Dopo l’analoga decisione dell’Estonia (dove le regole cambieranno a partire dal 18 agosto), anche Vilnius sta valutando un inasprimento
Italia
10 ore

Ondata di maltempo a Stromboli, si lavora al ripristino

Protezione civile, abitanti e pure turisti fianco a fianco per ripulire le strade invase da fango e massi dopo i temporali
Ucraina
11 ore

Respinta un’offensiva russa verso Zaporizhzhia

Nell’assalto alle postazioni ucraine impiegati cannoni, artiglieria e carri armati. E pure aerei
Stati Uniti
11 ore

Su Trump l’ombra del sospetto di spionaggio

Pubblicato il mandato con cui l’Fbi ha messo a soqquadro la residenza in Florida dell’ex presidente Usa, sequestrando documenti ‘Top Secret’
Stati Uniti
12 ore

Aggressione a Rushdie, dimesso dall’ospedale il moderatore

Ralph Henry Reese punta il dito sull’attacco, ‘indicativo delle minacce che parecchi scrittori ricevono da parte di molti Governi’
Estero
21 ore

Sì della Camera Usa al maxi-piano su clima e inflazione

Il corposo pacchetto prevede investimenti per oltre 430 miliardi di dollari. Vittoria significativa per Joe Biden.
l'autore de "i versi satanici’
21 ore

Rushdie sotto i ferri, preso l’assalitore

L’autore dei ‘Versi Satanici’ ferito da un 24enne del New Jersey. Da oltre 30 anni è sotto minaccia di morte da parte degli integralisti iraniani.
Estero
22 ore

Altre bombe sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia

Kiev e Mosca tornano ad accusarsi a vicenda, volano anche insulti. Zelensky sente il Papa, ‘ho parlato degli orrori russi’.
Estero
23 ore

Donald Trump indagato dall’Fbi per spionaggio

La conferma dopo la desecretazione del mandato di perquisizione della residenza dell’ex presidente in Florida
stati uniti
1 gior

Biden ha deciso, dopo le Midterm lancia la campagna per il 2024

Il presidente è pronto a correre nonostante i mal di pancia tra i democratici. Vuole la sfida con Trump
Stati Uniti
25.05.2022 - 07:45
Aggiornamento: 11:47
Ats, a cura de laRegione

Texas, si aggrava il bilancio della sparatoria: 21 i morti

L’ira del presidente Biden: ‘Perché vogliamo vivere con questa carneficina? Perché continuiamo a consentire che questo accada?’

Si è aggravato nella notte il bilancio della sparatoria avvenuta nella scuola elementare di Uvalde, in Texas. Dove il bilancio è ora di 19 bambini uccisi e due adulti, fra cui un insegnante, uccisi a sangue freddo in classe da un ragazzo di 18 anni, Salvador Ramos. Un massacro che allunga la striscia di sangue negli Stati Uniti dove ci sono state più di 200 sparatorie di massa dall’inizio dell’anno, gettando tutti gli Stati Uniti in uno stato di shock.


Keystone
Bandiere a mezz’asta

Evidentemente scosso e con le lacrime agli occhi, il presidente Joe Biden si è rivolto agli americani e al Congresso e ha chiesto un’azione sulle armi. "Possiamo e dobbiamo fare di più. È il momento di trasformare il dolore in azione" e di affrontare la lobby delle armi, ha affermato Biden appena rientrato dal suo viaggio in Asia e con a fianco la first Lady Jill Biden vestita tutta di nero.

La rabbia (e la stanchezza) di Biden

Parlando dell’ennesimo "massacro" il presidente si è detto "stanco e arrabbiato" e si è rivolto direttamente agi americani: "Perché vogliamo vivere con questa carneficina? Perché continuiamo a consentire che questo accada? Per l’amor del cielo dov’è la nostra spina dorsale?".


Keyston
Tristezza e rabbia per il presidente

Da qui l’appello a norme di buon senso sulle armi affinché tragedie come questa possano essere evitate. "Non venitemi a dire che non possiamo avere un impatto su queste carneficine", ha aggiunto. Gli ha fatto eco la vicepresidente Kamala Harris: "Quando è troppo è troppo, ora bisogna agire".

Parole pesanti arrivano anche da Barack Obama, presidente durante la strage di Sandy Hook del 2012. "Io e Michelle siamo a fianco delle famiglie di Uvalde. Ma siamo anche arrabbiati": sono passati dieci anni da Newtown e "il nostro Paese è paralizzato non dalla paura, ma da una lobby delle armi e da un partito politico che non hanno mostrato alcuna volontà di agire per prevenire queste tragedie. È scaduto il tempo per agire, per qualsiasi tipo di azione", ha detto senza mezzi termini Obama.

Ucciso l’aggressore

La rabbia dei democratici si sfoga mentre su quanto accaduto ancora non c’è molta chiarezza. Il killer ha sparato prima alla nonna e poi ha avuto un incidente di auto vicino alla Robb Elementary School. Sceso dall’auto con fucile e giubbotto antiproiettile, ha cercato di entrare nella scuola superando il blocco di alcuni agenti: una volta nell’edificio ha aperto il fuoco in alcune classi.

Il ragazzo 18enne è poi stato fermato dalla polizia che lo ha ucciso sul posto. Di Ramos si sa ancora poco: era uno studente di un liceo dell’area e poco prima della strage ha contatto una sconosciuta su Instagram dicendole che aveva un segreto che voleva condividere: "sto per...".

Alla ragazza comunque non ha confessato quale era il gesto folle che aveva in mente e che ha portato a termine qualche ora dopo. Sul suo account Instagram il killer aveva postato un selfie e foto di armi, inclusa una con due fucili uno accanto all’altro. Non è chiaro se si tratta delle armi usate per la strage. Quello che si sa è che il ragazzo per il suo 18esimo compleanno ha acquistato due fucili.


Keystone
Supporto tecnico da altre regioni

Un ragazzo difficile

Il killer della scuola elementare del Texas lavorava da Wendy’s, catena di ristoranti con un punto vendita non lontano dal luogo della strage. "Era un tipo silenzioso, non diceva molto e non socializzava con altri dipendenti", ha riferito il manager del locale Adrian Mendes.

Era un ragazzo difficile, non andava a scuola spesso e infastidiva altri studenti, ha riportato l’emittente televisiva Abc citando alcune fonti, secondo le quali era "nei radar della scuola. Si sapeva che aveva problemi, ma nessuno lo ha mai segnalato alle autorità".

Critiche al governatore Abbott

La strage è avvenuta a due giorni dalla fine dell’anno scolastico in un’area a prevalenza di ispanici, e ha preceduto di qualche giorno la convention annuale della National Rifle Association, la potente lobby delle armi. L’appuntamento è infatti per venerdì a Houston, nel Texas, Stato che piange ora i bimbi uccisi, e vi sono previsti gli interventi dell’ex presidente repubblicano Donald Trump e del governatore dello Stato Greg Abbott.

Proprio su Abbott in questo ore si stanno concentrando le critiche per aver ammorbidito di recente le leggi sulle armi. È anche rispuntato un suo tweet del 2015 in cui invitata i texani a correre ad acquistare di armi. "È imbarazzante. Il Texas è solo secondo dietro alla California per gli acquisti di armi nuove. Muovetevi", aveva twittato.

La strage ha già riacceso il dibattito sulle armi nel mezzo della campagna elettorale delle primarie in vista delle elezioni di metà mandato. Non è comunque scontato che la spinta del momento si traduca in azione, visto che le stragi che si sono succedute nel corso degli anni non sono riuscite a superare l’impasse in Congresso.

Le autorità non hanno ancora notificato a tutti i genitori la morte dei loro figli perché sono in corso gli esami del Dna, riporta l’emittente televisiva Cnn citando alcune fonti, secondo le quali alcuni bambini feriti nella sparatoria non sono ancora stati ricongiunti con le loro famiglie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
sparatoria texas uvalde
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved