25.04.2022 - 16:37
Aggiornamento: 17:52

È morta a Tokyo a 119 anni la donna più anziana del mondo

La decana dell’umanità, la giapponese Kane Tanaka, era nata nel 1903: deteneva il record di persona vivente più anziana del pianeta dal 2019

Ats, a cura de laRegione
e-morta-a-tokyo-a-119-anni-la-donna-piu-anziana-del-mondo
Keystone

È morta in Giappone alla veneranda età di 119 anni la donna più vecchia del mondo. Lo hanno annunciato oggi le autorità locali. Kane Tanaka nasce il 2 gennaio 1903 nel dipartimento di Fukuoka (sudovest del Giappone): quell’anno i fratelli Wright effettuano il primo volo a motore e Marie Curie diventa la prima donna a vincere un premio Nobel.

Relativamente in buona salute fino a poco tempo fa, la donna viveva in una casa di cura e si dedicava ai giochi da tavolo, ma anche a risolvere problemi di matematica. La soda e la cioccolata erano i suoi grandi piaceri.

Da giovane aveva gestito diverse attività, tra cui un negozio di noodle e un negozio di torte di riso. Si era sposata nel 1922, dando alla luce quattro figli e adottandone un quinto. Aveva programmato di partecipare alla staffetta della torcia su sedia a rotelle per le Olimpiadi di Tokyo nel 2021, ma aveva rinunciato a causa della pandemia.

Quando nel 2019 il Guinness dei primati gli ha conferito il titolo di persona vivente più anziana del mondo, gli è stato chiesto quale fosse il momento più felice della sua vita. La sua risposta è stata sorprendente: "Adesso", ha detto.

Il Giappone ha la popolazione più longeva del mondo e circa 86’500 dei suoi abitanti sono centenari, secondo l’ultima stima del ministero della sanità nel settembre 2021. La persona più anziana mai vissuta e la cui data di nascita è stata certificata è stata la francese Jeanne Calment, morta nel 1997 all’età di 122 anni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved