britney-spears-e-libera-dalla-tutela-del-padre
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
2 ore

A Trump di dimostrare che i documenti erano declassificati

Spetta all’ex presidente degli Stati Uniti provare che il materiale ‘top secret’ requisiti dall’Fbi erano tutti desecretati
Francia
2 ore

Campionessa di sci alpinismo muore sul Monte Bianco

Adèle Milloz e un’altra alpinista forse tradite dal distacco di una frana. L’incidente si è verificato sul versante dell’Aiguille du Pigne
Stati Uniti
2 ore

Spinto dalla perquisizione a Trump l’uomo abbattuto dall’Fbi

La polizia lo aveva abbattuto mentre cercava di fare irruzione, armato di fucile, nella sede degli investigatori
Stati Uniti
5 ore

Auto si schianta contro un pub: almeno 14 feriti

L’incidente è avvenuto ad Arlington, in Virginia. Dopo l’impatto, nel locale si è sprigionato un incendio
Italia
5 ore

Furto nella casa dei suoceri di Domenico Berardi

Ignoti sono penetrati nell’abitazione dei genitori della moglie del calciatore del Sassuolo e della nazionale azzurra
Ungheria
6 ore

Gazprom apre i rubinetti verso l’Ungheria

Flusso aumentato in agosto di 2,6 milioni di metri cubi al giorno. Colloqui in corso per ulteriori incrementi per settembre
Italia
7 ore

Riparbella, una festa di compleanno finisce in dramma

Un turista tedesco 54enne cade da un muro e precipita in una scarpata in un’area rurale, morendo
Lituania
9 ore

Anche la Lituania medita possibili limitazioni ai visti russi

Dopo l’analoga decisione dell’Estonia (dove le regole cambieranno a partire dal 18 agosto), anche Vilnius sta valutando un inasprimento
30.09.2021 - 07:24
Aggiornamento: 12:51
Ansa, a cura de laRegione

Britney Spears è libera dalla tutela del padre

Jamie Spears è stato sospeso dal ruolo di tutore legale della popstar. Entro fine anno la decisione sulla cancellazione della ‘custodianship’

Britney Spears è finalmente libera dal giogo della tutela legale che da 13 anni aveva assoggettato ogni sua minima azione al ferreo controllo del padre Jamie. Al termine di una attesissima udienza presso la Superior Court di Los Angeles, la giudice Brenda Penny ha deciso la sospensione immediata di Jamie dal ruolo di tutore esattamente come richiesto dall’avvocato della popstar Matthew Rosengart. La decisione segna una vittoria per la cantante e un primo passo verso la revoca di un istituto legale usato di solito per persone molto anziane e in ogni caso non in grado di intendere e di volere. Molti gli interessi in gioco, visto l’ammontare della fortuna di Britney, valutata a 60 milioni di dollari, e il potenziale della 39enne principessa del pop di regalare ai suoi fan nuovi successi. Negli ultimi mesi Britney si era rifiutata di tornare sul palcoscenico: non avrebbe più cantato - aveva detto - fintanto che il padre fosse rimasto a esercitare il suo ruolo di tutore.

Al posto di Jamie, la Penny ha nominato il revisore dei conti John Zabel come controllore temporaneo dei beni di Britney. La popstar non ha partecipato personalmente all’udienza. Jamie Spears aveva chiesto la revoca complessiva dell’istituto della “custodianship” a cui Britney è assoggettata dal 2008 dopo che due clamorosi crolli mentali nei giorni del divorzio da Kevin Federline erano finiti in pasto alle tv. Rosengart si era opposto, affermando che in questo modo il padre non avrebbe dovuto rispondere di tutti gli abusi che ha fatto subire alla figlia “non solo negli ultimi 13 anni, ma fin da quando era bambina“. L’avvocato non ha moderato i termini: ha definito Jamie “un uomo crudele, tossico e violento“. Britney "lo vuole fuori dalla sua vita oggi stesso e merita di svegliarsi domani sapendo che suo padre non è più il suo tutore”. Un’altra udienza verrà fissata, probabilmente prima della fine dell’anno, per valutare se cancellare la "custodianship”, ma la decisione di oggi significa che tutti i documenti relativi alla gestione di Jamie passano nelle mani del suo successore. Al settimo cielo il "popolo di Britney”: i fan del movimento #FreeBritney erano tornati oggi in piazza da Londra a Los Angeles per chiedere ancora una volta la liberazione della loro "principessa”.

La prossima udienza per valutare la richiesta di Britney Spears di essere interamente liberata dalla custodia legale sulle sue azioni è stata fissata per il 12 novembre. L’avvocato della popstar, Mathew Rosengart, ha detto che la cantante vuole “una transizione ordinata e l’opportunità di mettere in piedi un piano per chiudere con la ‘custodianship’ nei prossimi 30-45 giorni”. Una seconda udienza è stata fissata per il 13 dicembre quando la giudice Penny affronterà questioni finanziarie e altre richieste delle parti. Nell’udienza di oggi la Penny ha detto che l’attuale situazione è “insostenibile” e ha liberato Britney dalla tutela del padre Jamie che dal 2008 ha controllato i 60 milioni di dollari della sua fortuna finanziaria

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
britney spears custodianship jamie spears
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved