iran-israele-scintille-dopo-la-nave-attaccata-nel-golfo
Il primo ministro israeliano Naftali Bennett (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Italia
10 ore

Troppi pochi vigili: stop ai cortei funebri

Solo due agenti in sevizio a Castelverde, e la sindaca corre ai ripari. Multe per chi trasgredisce la norma
Confine
12 ore

Caterina Sofia e il... battesimo sul traghetto

Fiocco rosa sul battello in servizio tra Intra e Laveno, sul Lago Maggiore. Una bimba nasce a pochi chilometri dall’attracco
Italia
12 ore

Saldi all’insegna dell’incertezza in Italia

Via ufficaile nella Penisola alla stagione dei grandi sconti. Sui quali pesa però il caro-bollette
Italia
13 ore

Scarseggia l’acqua, e Verona limita l’uso di quella potabile

Il sindaco firma l’ordinanza: solo uso domestico, niente irrigazione di orti, giardini, campi sportivi o lavaggio di auto
Estero
15 ore

‘Strappo’ in centro a Milano: rubato orologio da 700 mila euro

Vittima del furto un 58enne, che si è visto sfilare dal polso un Richard Mille. Scippato pure un 62enne, ma il suo valeva ‘solo’ 40mila euro
Italia
15 ore

Ubriaco, stacca con un morso parte dell’orecchio a un 19enne

L’insolita aggressione, di cui si è reso protagonista un ventenne messicano, è avvenuta nella notte a Roma
Italia
16 ore

È la cocaina la piaga d’Italia: 12 dosi ogni mille abitanti

Nel 2021 sequestrate (con poco meno di ottomila operazioni di polizia) oltre 20 tonnellate, dato più alto da sempre
Italia
16 ore

Vanno all’appuntamento osé. Ma si fanno picchiare e derubare

Brutta avventura per due minorenni in provincia di Ferrara, adescati su una chat di incontri per adulti
Italia
18 ore

Caro-vacanze: i prezzi dei biglietti aerei... spiccano il volo

Rispetto a maggio sono cresciuti quasi del doppio, e addirittura del 90,4% se paragonati al 2021. Più care anche le strutture ricettive
01.08.2021 - 20:32
Aggiornamento: 21:51
Ansa, a cura de laRegione

Iran-Israele, scintille dopo la nave attaccata nel Golfo

Bennett accusa Teheran. La replica: ‘Siamo estranei alla vicenda’. Preoccupazione per un'escalation anche alla Casa Bianca

Sale la tensione fra Israele ed Iran dopo l'attacco sferrato venerdì contro la petroliera Mercer Street, mentre navigava a sud dell'Oman. A quanto risulta uno o più droni kamikaze si sono abbattuti contro il ponte della nave, provocando la morte di un cittadino britannico e di un rumeno.

Ma la vicenda è stata subito interpretata come un attacco sferrato a Israele: perché la nave - che batte bandiera liberiana, è di proprietà giapponese e ha un equipaggio eterogeneo - è gestita da una società, la Zodiac Maritime, che appartiene all'uomo d'affari israeliano Eyal Ofer. "Abbiamo prove di intelligence che è stato l'Iran ad attaccare la nave" ha accusato il premier israeliano Naftali Bennett. Ma da Teheran il portavoce del ministero degli esteri Saeed Khatibzadeh ha negato ogni addebito. "Come al solito - ha detto - anche questa volta dallo Stato sionista giungono accuse infondate".

Washington in allerta

La vicenda ha subito destato preoccupazione anche a Washington e a Londra perché rappresenta una escalation strategica di primo piano, in quanto conferma una grave minaccia potenziale per la navigazione civile in acque internazionali. Israele - che da tempo è impegnato in una 'guerra sotterranea' con l'Iran che ha gia' registrato alcuni scambi di colpi (per lo più sabotaggi) nel Mediterraneo e nel Golfo persico - ha subito fatto appello a Washington e a Londra per concordare una reazione comune. Il ministro degli esteri Yair Lapid ne ha parlato con il segretario di Stato Anthony Blinken, ed il capo di stato maggiore israeliano Aviv Kochavi con il suo omologo britannico Sir Nick Carter.

"Noi crediamo che questo attacco sia stato deliberato, mirato, e che rappresenti una chiara violazione del diritto internazionale da parte dell'Iran", ha detto il ministro degli esteri britannico Dominic Raab. Bennett, da parte sua, ha sottolineato che "la brutalità dell'Iran danneggia non solo Israele, ma anche interessi globali, fra cui la libertà di navigazione e il commercio internazionale". Bennett ha poi lasciato intendere che Israele reagirà.' "Sappiamo - ha detto - come inoltrare un messaggio all'Iran, a nostro modo". Ma una sua reazione sulle rotte marine rischia di essere sfavorevole ad Israele in quanto avrebbe poi difficoltà a garantire adeguata protezione ad ogni singola nave che - come la Mercer Street - abbia un legame molto labile con lo Stato ebraico.

La tecnologia

La sola Zodiac Maritime, secondo i media, gestisce la navigazione di oltre 140 petroliere e navi cargo. Una eventuale ritorsione israeliana, secondo alcuni analisti, potrebbe giungere piuttosto dal cyber. Già nelle settimane scorse è stato imputato appunto a Israele un cyberattacco che ha mandato in tilt il sistema ferroviario in Iran. Intanto però le modalità dell'attacco alla Mercer Street destano notevole inquietudine perché - se confermate - sembrano indicare un notevole progresso da parte dell'Iran nella utilizzazione di droni offensivi. L'esperienza passata insegna, secondo Israele, che gradualmente queste capacità passano poi anche ai fiancheggiatori regionali dell'Iran. Fra questi gli Houti nello Yemen, le milizie sciite in Iraq, gli Hezbollah in Libano nonché Hamas a Gaza. Una minaccia potenziale in più per l' intera Regione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
iran israele naftali bennett nave teheran
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved