israele-in-decine-di-migliaia-al-gay-pride-di-tel-aviv
(Keystone)
+2
Estero
25.06.2021 - 16:480
Aggiornamento : 17:12

Israele, in decine di migliaia al Gay Pride di Tel Aviv

La polizia ha stretto un fitto controllo dopo che questa mattina è stato arrestato un uomo che secondo gli agenti stava progettando di attaccare i partecipanti

Decine di migliaia di persone hanno preso parte al Gay Pride di Tel Aviv, cominciato con la 'Marcia dell'orgoglio' sul lungomare cittadino. Quella di quest'anno è stata la 21esima edizione della manifestazione visto che l'anno scorso non si è potuta svolgere a causa della pandemia. L'appuntamento di Tel Aviv - anche se quest'anno non ci sono ancora i turisti stranieri - è considerato tra i maggiori al mondo.

La città - una delle più gay-friendly al mondo - da una settimana si è preparata all'accoglienza: non c'è in pratica posto dove non sventoli una bandiera arcobaleno. Alla festa finale - che si svolge in riva al mare con musica e spettacoli - per tradizione, partecipano intere famiglie.

La polizia ha stretto un fitto controllo su tutto l'evento dopo che questa mattina è stato arrestato un uomo che secondo gli agenti stava progettando di attaccare i partecipanti e che aveva con sé uno zaino con materiale pericoloso. Fermati vicino la spiaggia anche due palestinesi sprovvisti di documenti e in possesso di coltelli.

Alla manifestazione hanno inviato messaggi sia il presidente israeliano Reuven Rivlin sia il sindaco di Tel Aviv Ron Huldai. Il ministro della sanità Nitzan Horowitz - apertamente gay - ha invitato i partecipanti alla cautela visto la recrudescenza dei casi di Covid legati alla variante Delta. Proprio oggi - poco prima che la Marcia cominciasse - Israele ha reintrodotto l'uso delle mascherine al chiuso, abolito lo scorso 15 giugno.

Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved