cuba-archivia-i-castro-a-60-anni-dalla-baia-dei-porci
ULTIME NOTIZIE Estero
Spagna
5 ore

Incendio in una casa di riposo, sei morti

Undici le persone ricoverate per intossicazione. Il rogo potrebbe essere stato causato da un cortocircuito all’interno delle apparecchiature mediche
italia
16 ore

Quirinale: scende Berlusconi, sale Draghi

Si complica la strada per il Cavaliere, che non avrebbe abbastanza numeri. Salvini pronto a proporre un’alternativa.
italia
17 ore

Beppe Grillo indagato: ‘Soldi per favorire Moby’

‘Girò istanze del proprietario Onorato a parlamentari’. La Guardia di Finanza anche alla Casaleggio associati, altra testa del Movimento 5 Stelle
Estero
17 ore

Breivik chiede la libertà condizionale e fa il saluto nazista

L’attentatore norvegese uccise 77 persone. La richiesta a poco più di dieci anni dalla strage di Utoya
australia
18 ore

Park Hotel, il limbo dove i profughi sprecano le loro vite

Numeri e storie dall’albergo che ha ospitato Djokovic, uno dei centri di detenzione dove i richiedenti asilo restano ad attendere la libertà per anni
Estero
18 ore

L’Oms: la pandemia non è finita, probabili nuove varianti

Il direttore generale: ‘Omicron può essere in media meno grave ma la narrativa che si tratti di una malattia lieve è fuorviante’
Germania
1 gior

Covid-19, nuovo picco di incidenza in Germania

In 24 ore registrate 74’405 nuove infezioni. E i dati reali potrebbero essere ancora più elevati: i laboratori di analisi sono al limite
Europa
1 gior

È Roberta Metsola la nuova presidente del Parlamento europeo

L’eurodeputata maltese è stata eletta al primo turno con 458 preferenze (su un totale di 690 votanti)
Confine
1 gior

Trasporto pubblico, chieste le dimissioni dell’assessore

I comitati pendolari della Lombardia scrivono al presidente Attilio Fontana e denunciano il decadimento del trasporto, in particolare quello su ferro
16.04.2021 - 21:160

Cuba archivia i Castro a 60 anni dalla Baia dei Porci

L'ottavo congresso del Partito comunista sancisce l'arrivo al potere della nuova generazione guidata dal presidente della Repubblica Miguel Díaz-Canel

"E un giorno Cuba voltò pagina". Un video evocativo della figura e del pensiero di Fidel Castro ha preceduto nel Palacio de Convenciones di L'Avana l'inizio dell'ottavo Congresso del Partito comunista cubano (Pcc) destinato a sancire l'uscita di scena politica ufficiale della famiglia Castro e l'arrivo al potere di una generazione più giovane, guidata dal presidente della Repubblica Miguel Díaz-Canel. Il Congresso, che durerà quattro giorni, non vedrà infatti soltanto l'avvicendamento lunedì prossimo alla guida del Pcc fra Castro (89 anni) e il sessantenne Díaz-Canel, ma anche l'ingresso di volti nuovi, di personalità nate dopo la 'Revolución' del 1959, tra i 17 membri del 'Buró Político'.

Gli ultimi esponenti della linea dura

Le luci, gli applausi, l'iconografia tradizionale del comunismo cubano con i volti di José Martì e Ernesto 'Che' Guevara e lo slogan ‘Il partito è l'anima della rivoluzione’ hanno preceduto il saluto introduttivo di José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del comitato centrale del Pcc, che a 90 anni è uno degli ultimi due esponenti della 'linea dura' castrista al potere, insieme al comandante Ramiro Valdés, di 88 anni.

Gli Usa: per ora non è una priorità

I media ufficiali hanno esaltato il significato dell'appuntamento, ricordando che esso coincide con i 60 anni della proclamazione del carattere socialista della rivoluzione cubana, e anche ai 60 anni (domani) dallo smacco subito dagli Stati Uniti con il fallimento della cosiddetta 'Invasione della Baia dei Porci': l'operazione tentata senza successo dalla Cia per sovvertire il regime castrista. Una ferita che non si rimargina con la permanenza di 59 anni di un rigido embargo e di sanzioni da parte di Washington. Con il portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, che ha confermato come un cambiamento della politica Usa nei confronti di Cuba non sia una priorità per l'amministrazione Biden, che seguirà comunque con attenzione i cambiamenti al vertice del Paese caraibico.

Cammino in salita

Il quotidiano ufficiale del partito comunista Granma sottolinea da giorni che il Congresso, ispirato alla "continuità storica", "concentrerà la sua attenzione su questioni fondamentali per il presente e il futuro della Nazione, compreso l'aggiornamento della 'Concettualizzazione del modello cubano economico e sociale di sviluppo socialista', e l'attuazione delle Linee guida della politica economica e sociale". Ma il perdurare dell'embargo, la crisi che attraversa il Venezuela che per anni è stato un partner strategico di Cuba dal punto di vista finanziario ed energetico, e gli effetti della perdurante pandemia che hanno privato Cuba di vitali risorse in valuta pregiata provenienti dal turismo, hanno reso il cammino dell'economia estremamente difficile.

Riforme e inflazione

Dalla morte di Fidel Castro, il governo ha messo mano a una serie di riforme, modificando il modello di società da comunista a socialista nel 2018, e introducendo una sempre più ampia apertura dell'economia statale a favore del settore privato che è stata accelerata dall'1 febbraio scorso. Ma la riforma monetaria ha causato una impennata dell'inflazione, rendendo i generi alimentari, tradizionalmente per lo più importati dall'estero, ancora più cari, con gravi problemi per le fasce più povere della popolazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved