Napoli
3
Lazio
0
2. tempo
(3-0)
CAR Hurricanes
2
WAS Capitals
4
fine
(0-0 : 0-2 : 2-2)
MIN Wild
3
TB Lightning
2
3. tempo
(2-1 : 0-1 : 1-0)
gli-usa-contro-l-oms-il-rapporto-sembra-dettato-da-pechino
Antony Blinken, segretario di Stato Usa (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
coronavirus
1 ora

Avanza la variante Omicron

Gli esperti: ‘Più contagiosa, ma meno pericolosa’. Israele chiude i confini e aumentano i casi rilevati in Europa
Estero
1 ora

Frontex, sorvoli per evitare altri morti nella Manica

Vertice sui migranti senza il Regno Unito, ma Parigi tende la mano: ‘Lavoriamo tutti assieme’
stati uniti
1 ora

Spara col fucile per gioco e uccide l’amico di 5 anni

A premere il grilletto un ragazzino di appena 13 anni, portato in carcere dalla polizia. Aumentano le vendite di armi negli Usa
Estero
7 ore

Moderna: se necessario, un nuovo vaccino pronto a inizio 2022

La casa farmaceutica precisa che serviranno circa due settimane per un’idea precisa sull’efficacia dei vaccini contro la variante Omicron
Estero
10 ore

Repubblica Ceca, Petr Fiala è il nuovo premier

Il nuovo governo dovrebbe avere 18 ministri dei cinque partiti che a novembre hanno firmato l’accordo di coalizione
Estero
10 ore

Ripartono domani a Vienna i colloqui con l’Iran sul nucleare

Pochi giorni fa Teheran aveva ribadito di non voler rinunciare al proprio programma. Il clima prevalente è di generale pessimismo
Estero
10 ore

Serbia, bagno di folla per Vucic alla convention del suo partito

In un clima elettrizzato, con cori da stadio e sventolio di vessilli, il presidente ha sfoderato alcuni elementi del suo repertorio nazionalpatriottico
Estero
11 ore

‘Omicron dà sintomi lievi’

Così si è espressa Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica
Estero
12 ore

Omicron, Israele chiude le sue frontiere

Il primo ministro Naftali Bennett: ‘La priorità assoluta ora è mantenere un’economia funzionante e un sistema scolastico attivo’
Estero
29.03.2021 - 19:410

Gli Usa contro l'Oms: 'Il rapporto sembra dettato da Pechino'

Il segretario di Stato Antony Blinken contro il rapporto che verrà pubblicato domani e la mancanza di 'dati chiave' pre comprendere l'origine della pandemia

L'OMS conferma la sua versione sull'origine animale della pandemia, allontanando l'ipotesi di una fuga del coronavirus da un laboratorio. È quanto emerge dal rapporto del team di scienziati dopo la missione in Cina. Il documento, tuttavia, farà ancora discutere, perché lascia aperte tutte le ipotesi. E non fuga i sospetti, soprattutto degli Stati Uniti, che sia stato scritto sotto la dettatura di Pechino, come denunciato dal segretario di Stato Antony Blinken.

Il rapporto sulla missione dell'Oms dello scorso gennaio a Wuhan verrà pubblicato domani, ma sono già emersi i dettagli più significativi. Secondo il team di 34 esperti internazionali e dei loro colleghi cinesi, è considerata "da probabile a molto probabile" l'ipotesi che il Covid-19 sia stato trasmesso all'uomo da un pipistrello attraverso un animale intermedio. Allo stesso tempo, si stima come "molto improbabile" che il virus sia fuggito da un laboratorio di Wuhan, la metropoli cinese dove vennero rilevati i primi casi di contagio negli ultimi mesi del 2019.

Tali considerazioni erano già emerse dopo il rientro del team dell'Oms dalla Cina. Inoltre, non è ancora stato risolto il mistero sulle origini del SARS-CoV-2. Tanto che il capo dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha sottolineato che "tutte le ipotesi restano sul tavolo e meritano studi approfonditi". Prima di tutto, per individuare l'animale che ha trasferito il virus all'uomo, ancora ignoto (il rapporto non esclude possa trattarsi del visone). Manca una parola definitiva anche sull'ipotesi di una trasmissione diretta all'uomo attraverso la carne congelata. Secondo l'Oms, la probabilità è "molto bassa", ma non è esclusa.

Sulla pista della carne congelata la Cina ha insistito molto: l'idea di un'origine dell'agente patogeno da altri Paesi è stata utilizzata fin qui per respingere le accuse di aver gestito male l'emergenza. Pechino è sotto pressione da oltre un anno, perché sospettata di aver ritardato consapevolmente le comunicazioni al resto del mondo su quanto stesse accadendo.

Facendo anche leva sui legami privilegiati con i vertici dell'Oms. Per mesi, in effetti, i cinesi hanno impedito un'indagine indipendente sul proprio territorio. L'ok alla missione di gennaio è arrivato solo dopo uno sfiancante negoziato, ma al rientro il team di scienziati ha denunciato di non aver ricevuto i "dati chiave" per comprendere l'origine della pandemia.

Gli Stati Uniti di Donald Trump hanno guidato il fronte anti-cinese, tanto che gli 007 americani hanno indagato sull'ipotesi di una fuga del Covid dal laboratorio di Wuhan, dove si conducevano ricerche sui coronavirus. Con l'arrivo di Joe Biden alla Casa Bianca le cose non sono cambiate, anzi a Washington il rapporto dell'Oms è stato accolto con grande scetticismo. Siamo "seriamente preoccupati sulla metodologia e sul processo" di elaborazione del rapporto, ha sottolineato il suo ministro degli Esteri Blinken. Affermando, senza troppi giri di parole, che il governo cinese "apparentemente ha aiutato a scriverlo".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved