biden-mostra-i-muscoli-all-iran-raid-aereo-in-siria
Keystone
Biden
ULTIME NOTIZIE Estero
Pakistan
4 min

Minibus finisce in un burrone: è tragedia in Pakistan

Almeno diciannove le vittime del terribile incidente, avvenuto a causa dell’alta velocità in una remota zona collinare del Belucistan
Italia
14 min

Crolla un seracco sulla Marmolada: 15 persone coinvolte

Un primo bilancio del Servizio di urgenza ed emergenza medica del Veneto riferisce di sette feriti, uno dei quali gravi
Italia
39 min

Base jumper svizzero perde la vita nel Trentino

Assieme ad altri due amici, il 33enne, residente in Italia, si era lanciato dal monte Casale, nella valle del Sarca
Australia
1 ora

Australia sotto un diluvio senza tregua: scattano le evacuazioni

Non si placano le piogge torrenziali: circa 32’000 le persone raggiunte dall’ordine di sfollare. E c’è pure un morto
Giappone
1 ora

Nel Paese del Sol Levante, il lavoro non tramonta mai

Complice il declino delle nascite e l’alta aspettativa di vita, in Giappone in un’azienda su quattro si lavora fino a 70 anni
Spagna
4 ore

Ryanair e Easyjet incrociano le braccia in Spagna, grossi disagi

Sabato da bollino rosso negli aeroporti iberici: cancellati 15 voli e ritardi per altri 175. E non è finita: in arrivo tre stop da quattro giorni
Confine
4 ore

Contro i tuffi vietati nel Lario mobilitato anche l’esercito

La siccità prolungata fa emergere nuove spiagge dove è pericoloso bagnarsi. Organizzato un presidio di militari
Italia
4 ore

Gli danno fuoco mentre fa una videochiamata alla fidanzata

Gravi ustioni per un uomo in provincia di Napoli. Forse un litigio avvenuto nei giorni precedenti alla base del grave gesto
Gallery
Australia
6 ore

A Sydney straripa la diga di Warragamba: residenti sfollati

Non si placano le piogge torrenziali che flagellano l’Australia: la tracimazione del bacino, già prevista, è avvenuta in anticipo
Italia
6 ore

Semina il panico con un coltello sul bus a Roma

Momenti di terrore a Trastevere: minaccia sventata dalla reazione dell’autista, che ha richiamato l’attenzione della polizia
26.02.2021 - 17:36

Biden mostra i muscoli all’Iran, raid aereo in Siria

Uccisi 22 miliziani in risposta ad attacchi a basi statunitensi in Iraq. Il Pentagono: azione ‘difensiva’ e ‘proporzionata’.

Washington – Joe Biden mostra i muscoli da commander-in-chief e ordina il suo primo raid militare lanciando un chiaro messaggio a Teheran sullo sfondo della possibile ripresa dei negoziati sul nucleare: un attacco aereo notturno contro postazioni di milizie sciite filo iraniane in Siria, sette bombe da 227 kg di esplosivo come azione "difensiva" in risposta ai tre recenti lanci di missili contro basi Usa in Iraq, che hanno ucciso un contractor filippino e ferito nove soldati americani.

Nello strike, avvenuto nella zona di confine con l'Iraq tra Al Qaem e Abu Kamal, sono morti almeno 22 miliziani, secondo l'Osservatorio siriano sui diritti umani. Distrutti anche alcuni edifici e tre camion carichi di munizioni che arrivavano dall'Iraq ad un posto di frontiera illegale a sud della città di Boukamal. I trasferimenti di armi al confine sono frequenti in questa zona, dove in passato ha colpito anche Israele, grande nemico di Teheran. Le vittime appartengono a due milizie sciite, Kataib Hezbollah e Kataib Sayyid al-Shuhada, entrambe aderenti alla coalizione paramilitare irachena Hashd al-Shaabi, un ombrello che raggruppa molti piccoli gruppi armati legati all'Iran.

‘Messaggio inequivocabile’

"L'operazione manda un messaggio inequivocabile: il presidente Biden agirà per proteggere il personale americano e della coalizione", ha ammonito John Kirby, il portavoce del Pentagono. "Nello stesso tempo però abbiamo agito in modo calcolato con l'obiettivo di allentare la tensione nella Siria orientale e in Iraq", ha precisato, parlando di un'azione "difensiva" e "proporzionata" in risposta ai recenti attacchi contro il personale americano e della coalizione in Iraq.

Lo strike però è stato messo a segno in Siria per non mettere in difficoltà il governo iracheno, con cui Washington vuole collaborare proprio per contenere le infiltrazioni iraniane. Kirby ha anche sottolineato che la mossa è stata accompagnata da "iniziative diplomatiche, comprese le consultazioni con i partner della coalizione" anti-Isis in Iraq e Siria. Un segnale di rinnovata cooperazione con gli alleati dopo l'unilateralismo dell'amministrazione Trump.

Mosca seccata

Berlino ha subito dato il suo appoggio all'intervento militare Usa in Siria, definendolo una reazione di autodifesa in risposta agli attacchi "inaccettabili" subiti dalla coalizione anti Isis in Iraq. Il blitz è stato invece condannato, con toni diversi, da Mosca, Pechino, Damasco e Teheran, che hanno denunciato la violazione della sovranità e dell'integrità territoriale della Siria. "Rifiutiamo ogni tentativo di trasformare la Siria in un'arena per regolare i conti sulla scena geopolitica", ha attaccato il ministero degli Esteri russo. "Un'aggressione che rappresenta un cattivo presagio delle politiche della nuova amministrazione americana, che dovrebbe aderire alla legge internazionale e non alla legge della giungla della precedente amministrazione", ha reagito il ministro degli Esteri siriano.

Molti analisti avevano letto i lanci di missili delle due ultime settimane contro i soldati Usa in Iraq, a partire da quello mortale del 15 febbraio alla base di Erbil, come il primo vero test sulla postura di Biden verso Teheran mentre il presidente tenta di resuscitare l'accordo sul nucleare. Il raid è un avvertimento che gli Usa non tollereranno provocazioni finalizzate ad aumentare il margine di manovra iraniano in caso di negoziati. Nello stesso tempo manda un segnale interno ai repubblicani, che accusano Biden di essere troppo debole verso la Repubblica islamica.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
iraq joe biden raid siria
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved