la-francia-ricorda-le-vittime-dell-attacco-a-charlie-hebdo
(Keystone)
07.01.2021 - 13:26

La Francia ricorda le vittime dell'attacco a "Charlie Hebdo"

Il ministro degli Interni Gerald Darmanin e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo hanno deposto corone di fiori davanti all'ex edificio della rivista

Sei anni dopo l'attacco del commando islamista contro la rivista satirica "Charlie Hebdo", la Francia ha ricordato le vittime.

Il ministro degli Interni Gerald Darmanin e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo hanno deposto corone di fiori davanti all'ex edificio della rivista nella parte orientale della capitale francese. "Per le loro famiglie, per i nostri valori, per la nostra libertà, per la Francia: non dimenticheremo mai", ha scritto Darmanin su Twitter.

Solo poche settimane fa, era giunto al termine il processo ai complici e ai responsabili degli attentati. Gli imputati sono stati condannati a pene detentive, alcune delle quali lunghe. Uno dei principali imputati, Ali Riza Polat, andrà in prigione per 30 anni per favoreggiamento di reati a sfondo terroristico. I suoi avvocati avevano annunciato all'epoca che avrebbero fatto ricorso in appello contro la decisione.

Diciassette persone sono state uccise negli attacchi del gennaio 2015. I fratelli Chérif e Saïd Kouachi hanno aperto il fuoco nella redazione della rivista satirica il 7 gennaio e hanno causato un bagno di sangue. Gli attacchi non hanno colpito solo la redazione di "Charlie Hebdo", ma anche un supermercato kosher a Parigi. I tre colpevoli sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco dalle forze di sicurezza dell'epoca.

La Francia è stata nuovamente vittima di diversi attacchi terroristici negli ultimi mesi. In autunno, un venticinquenne aveva ferito due persone con un coltello davanti all'edificio dell'ex redazione. Secondo gli investigatori, il movente era rappresentato dalle vignette di Maometto che "Charlie Hebdo" aveva pubblicato all'inizio del processo. Secondo i primi accertamenti, l'aggressore non sapeva che la redazione si era nel frattempo trasferita in un luogo segreto.

In ottobre, c'è stato il brutale attacco al maestro Samuel Paty, vicino a Parigi. Poco dopo, un assassino di 21 anni ha ucciso tre persone in una chiesa di Nizza.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
anne hidalgo charlie hebdo gérald darmanin
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved