brexit-l-accordo-tra-ue-e-londra-e-cosa-fatta
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

L’ Asia centrale colpita da un massiccio blackout

L’interruzione di corrente in seguito a un incidente sulla rete in Kazakistan sta interessando anche Uzbekistan e Kirghizistan
Estero
4 ore

Cameroon-Comore di Coppa d’Africa, 8 morti e feriti per la ressa

La tragedia, riferisce la Bbc online, è avvenuta fuori dallo stadio Paul Biya della capitale Yaounde, sede di un ottavo di finale
italia
14 ore

Schede bianche, fumata nera

Non emerge nessun nome dalla prima votazione per il Quirinale. Draghi incontra Salvini e parla con Letta, la sua candidatura prende forma
ucraina
15 ore

La Nato schiera navi e jet, la guerra è più vicina

Biden fa evacuare una parte dell’ambasciata a Kiev, valuta l’invio di truppe e chiama gli alleati europei
wikileaks
16 ore

Assange potrà fare ricorso contro l’estradizione

Il giornalista avrà un’ultima possibilità. Per ora resta in Gran Bretagna
medio oriente
16 ore

Siria, 850 bambini in trappola nel carcere preso dall’Isis

Unicef e Save The Children lanciano l’allarme, oltre 150 i morti
caso pedofilia
16 ore

Ratzinger si corregge: ‘Partecipai a una riunione’

Il papa emerito ha ritrattato una dichiarazione relativa al dossier sui 4 casi di abusi nella diocesi di Monaco
Burkina Faso
16 ore

Presa di potere con la forza in Burkina Faso

Si chiude con un colpo di Stato una giornata caotica, iniziata con l’arresto del presidente Kaboré
Haiti
17 ore

Terremoto ad Haiti: almeno due le vittime

Il sisma, di magnitudo 5.3, è stato seguito da una decina di scosse minori, fra cui una di assestamento di magnitudo 5.1
Estero
21 ore

Attacco al campus di Heidelberg in Germania, un morto

Colpi d’arma da fuoco sparati nel campus universitario medico. Secondo la Dpa, l’autore dell’attacco è morto
Estero
21 ore

Cure alternative date per telefono, il paziente muore: arrestato

Il medico, noto no-vax già a rischio radiazione dall’Ordine dei Medici, consigliava intrugli a un paziente con gravi patologie invece che il ricovero
Estero
23 ore

Julian Assange può fare appello contro l’estradizione negli Usa

Lo ha annunciato l’Alta Corte di Londra. La disputa continuerà davanti alla più alta corte britannica
Estero
1 gior

Italia, si elegge il Presidente. Oggi la prima chiama ‘al buio’

Senza accordo fra i partiti, nella prima votazione che richiede i due terzi dei 1’008 votanti prevarranno le schede bianche. Si inizia alle 15
24.12.2020 - 16:000
Aggiornamento : 20:02

Brexit, l'accordo tra Ue e Londra è cosa fatta

Via libera all'accordo di libero scambio (un testo da 2'000 pagine) che allontana l'incubo di un 'no deal' commerciale. Dalla Scozia: 'Indipendenza'

a cura de laRegione

Fumata bianca sul dopo Brexit fra Unione Europea e Regno Unito, dopo mesi di estenuanti negoziati: lo hanno annunciato fonti di Londra, in contemporanea con Bruxelles, formalizzando il via libera al compromesso finale su un accordo di libero scambio - un testo di 2000 pagine circa - che allontana l'incubo di un traumatico "no deal" commerciale.

L'intesa, raggiunta in extremis, entrerà in vigore dal primo gennaio 2021, scadenza della fase di transizione post divorzio, seppure soggetta alle ratifiche parlamentari.

Johnson: abbiamo rispettato le promesse

L'accordo di libero scambio definito oggi con l'UE sul dopo Brexit rispetta "tutte le promesse fatte al popolo britannico" dal governo di Boris Johnson sul recupero della sovranità da parte del Regno Unito. Lo sottolinea in una dichiarazione Downing Street, assicurando che il testo rispecchia la volontà popolare "espressa nel referendum" del 2016.

L'intesa, ha proseguito, ci aiuterà a "difendere i posti di lavoro" nel Regno Unito e allo stesso tempo di "riprendere il nostro destino nelle mani" uscendo dal mercato unico e dall'unione doganale dal primo gennaio 2021 per "prosperare" facendo fruttare nuove opportunità, oltre che per concentrarci nella battaglia contro il Covid che è al momento "la nostra priorità numero uno".  Il premier Tory ha parlato di "un buon accordo per tutta l'Europa".

La prima ministra scozzese: ora vogliamo l'indipendenza

Il deal fra Ue e Regno Unito sul dopo Brexit non basta ai secessionisti scozzesi dell'Snp, la cui leader, Nicola Sturgeon, first minister del governo locale di Edimburgo, reagisce all'annuncio giunto da Bruxelles rilanciando la sua sfida per l'indipendenza: "È tempo" che la Scozia diventi uno Stato sovrano, "una nazione europea indipendente", ha twittato Sturgeon a caldo.

Plauso per l'accordo invece dagli ex premier Tory britannici David Cameron e Theresa May: il primo si congratula con il team negoziale del governo di Boris Johnson, mentre la seconda si riserva comunque di valutare nel dettaglio le 2000 pagine dell'intesa.

Von der Leyen: 'Lasciamoci la Brexit alle spalle'

"Abbiamo finalmente trovato un accordo, è buono, equilibrato e la cosa più responsabile da fare per entrambe le parti": lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante una conferenza stampa congiunta con il capo negoziatore Ue Michel Barnier. "I negoziati sono stati difficili" ma "era un accordo per cui valeva la pena di battersi", ha proseguito, aggiungendo poi che ora "ci possiamo lasciare alle spalle la Brexit; è tempo di voltare pagina e guardare al futuro, il Regno Unito è un Paese terzo ma resta un partner, condividiamo gli stessi valori e interessi, staremo spalla a spalla per ottenere obiettivi comuni, come quelli sul clima".

"L'orologio si è fermato, oggi è una giornata di sollievo ma anche di tristezza – ha affermato dal canto suo Barnier –. Malgrado questo accordo ci saranno veri cambiamenti dal primo gennaio per molti cittadini e molte imprese, e ciò è la conseguenza della Brexit". Il "Regno Unito ha deciso che non parteciperà più al programma Erasmus" e "ce ne dispiace", ha aggiunto, facendo tuttavia notare che "è una scelta di Londra".

"L'annuncio dell'accordo è un grande passo verso una relazione stretta tra Ue e Uk. Per i nostri cittadini e imprese un accordo completo con i nostri vicini, amici e alleati è il miglior risultato", lo commentato dal canto suo il presidente del Consiglio Ue Charles Michel, annunciando che nonostante i negoziati siano stati "molto difficili", il processo non è finito, perché "ora sta al Consiglio e al Parlamento Ue analizzare l'accordo". 

Per la cancelliera tedesca Angela Merkel l'accordo ha una "portata storica" perché pone "le basi per un nuovo capitolo nelle nostre relazioni con la Gran Bretagna" che, "anche fuori dall'Europa, resterà un importante partner per la Germania e per l'Ue".

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved