ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
58 min

Covid, età media dei decessi in calo negli Stati Uniti

Dai 78 anni del 2020 ai 69 anni del 2021. Tra le ragioni la maggiore copertura vaccinale degli anziani e le specifiche misure preventive
Betlemme
1 ora

Betlemme con l’abito natalizio: acceso l’Albero

Entrano nel vivo in Cisgiordania le festività. E tornano i pellegrini: con 90mila prenotazioni dagli Stati Uniti ritrovate le cifre del 2017
Indonesia
2 ore

All’asta un arcipelago indonesiano con più di 100 isole

Widi Reserve, una sorta di paradiso terrestre incontaminato, in vendita al miglior offerente. Per partecipare serve un deposito di 100’000 dollari
Estero
2 ore

Continua a guadagnare quota il traffico aereo

Movimenti saliti del 45% a ottobre. Quasi colmato il drastico abisso scavato dalla pandemia di coronavirus
Confine
4 ore

Vende cocaina nel parcheggio del supermercato, arrestato

In manette un 25enne albanese fermato a Tavernola mentre cedeva la dose a un ticinese. Sequestrati anche 17mila euro.
Confine
4 ore

Sarà trasferita a Sondrio la truffatrice fermata a Brogeda

La 70enne che viveva in Ticino è accusata di aver raggirato numerosi anziani nel Nord Italia. Lunedì 5 dicembre l’interrogatorio in carcere.
Uganda
5 ore

C’è il Mondiale, niente telefonino per le guardie carcerarie

L’eccitazione per l’evento potrebbe distrarre i funzionari e favorire le evasioni. Personale invitato a tenere alta la guardia
Ucraina
8 ore

Emergenza blackout nella regione di Kiev

Solo dopo l’aumento delle capacità del sistema elettrico sarà possibile procedere con le interruzioni di corrente di stabilizzazione
Italia
9 ore

Risveglio con la terra che trema nelle Eolie

Avvertita in tutta la provincia di Messina e nel capoluogo la scossa di magnitudo 4,6 registrata alle 8.12 a sud dell’isola di Vulcano
Giappone
9 ore

Massima allerta per un possibile tsunami in Giappone

A provocarlo è stata l’eruzione del vulcano Monte Semeru, sull’isola indonesiana di Giava
Estero
10 ore

Inondazioni e terremoti presentano il conto

Danni a seguito di catastrofi naturali per 260 miliardi di dollari l’anno scorso: cifre in calo rispetto al 2021, ma superiori alla media decennale
Messico
23 ore

‘I morti continuano ad arrivare e le persone a scomparire’

In Messico traboccano gli obitori. È la conseguenza dell’ondata di violenza legata al traffico di droga. E dei tempi lunghi per l’identificazione
Italia
1 gior

Dopo caro-benzina e caro-elettricità, ecco il caro-panettone

Natale (e Capodanno) più caro per gli italiani (e non solo loro). Che complessivamente dovrebbero spendere 340 milioni di euro in più rispetto al 2021
Stati Uniti
27.05.2020 - 14:19
Aggiornamento: 20:28

Trump dopo lo scontro con Twitter minaccia di chiudere i social

L'accusa del presidente dopo essere stato bacchettato dal portale: 'Le piattaforme mettono completamente a tacere le voci dei conservatori'

trump-dopo-lo-scontro-con-twitter-minaccia-di-chiudere-i-social
Donald Trump (Keystone)

Twitter "corregge" per la prima volta un paio di tweet fuorvianti di Donald Trump e lui ora minaccia di "regolamentare" o addirittura di "chiudere" i social, mandando in rosso tutti i colossi della Silicon Valley.

Uno scontro senza precedenti, che ripropone il tema della responsabilità delle piattaforme sui contenuti pubblicati e del loro ruolo nel processo politico-elettorale.

Il caso scatenante

Ad accendere la guerra sono stati due cinquettii in cui il presidente americano sosteneva che il voto per posta introdotto da alcuni Stati democratici a causa della pandemia di coronavirus si traduce in brogli elettorali.

La compagnia di San Francisco li ha segnalati con l'avviso ai lettori di "verificare i fatti", allegando un link in cui si spiega che le dichiarazioni di Trump sono prive di fondamento secondo la Cnn, il "Washington Post" e altri media. Un portavoce di Twitter ha poi riferito che i tweet "contengono informazioni potenzialmente fuorvianti sui processi di voto e sono stati contrassegnati per fornire un contesto aggiuntivo".

Uno schiaffo sgradito

Un vero e proprio schiaffo per l'inquilino della Casa Bianca che, forte dei suoi oltre 80 milioni di follower, usa Twitter come arma politico-propagandistica a 360 gradi, con una media di 29 cinquettii e sino a 108 post al giorno.

La reazione è stata immediata, ovviamente sulla stessa piattaforma: "Twitter sta interferendo nelle elezioni presidenziali 2020. Stanno dicendo che la mia dichiarazione sul voto per posta, che porterà ad una massiccia corruzione e alla frode, non è corretta, basandosi sul fact-checking delle Fake News CNN e del Washington Post".

"Twitter sta completamente sopprimendo la libertà di parola ed io, come presidente, non consentirò che accada!", ha ammonito. È seguita un'altra raffica intimidatoria: "I repubblicani sentono che le piattaforme dei social media mettono a tacere completamente le voci dei conservatori. Le regolamenteremo fortemente o le chiuderemo prima di consentire che questo accada. Abbiamo visto cosa hanno cercato di fare, invano, nel 2016. Non possiamo permettere che si verifichi di nuovo, in una una versione più sofisticata", ha scritto il tycoon.

"Proprio come non possiamo permettere che elezioni per posta mettano radici nel paese, sarebbe per tutti un disco verde per imbrogliare, falsificare e rubare le schede elettorali", ha ribadito, senza peraltro ricevere da Twitter un nuovo avviso.

Altre minacce da senatori repubblicani

Tra i primi a minacciare Twitter un paio di senatori repubblicani, che hanno suggerito la revoca della protezione sulla responsabilità dei contenuti degli utenti, uno scudo legale che la Silicon Valley difende con i denti.

Incongruenze social

In tutta questa vicenda sembrano però esserci delle incongruenze. Ad esempio Facebook, la piattaforma di Mark Zuckerberg, non è intervenuta sulla medesima dichiarazione postata da Trump, spaccando così il fronte dei giganti social e indebolendo la posizione di Twitter.

Ma lo stesso Twitter non è mai intervenuto prima sui numerosi cinquettii fuorvianti o falsi di Trump, respingendo in passato anche una richiesta della senatrice Kamala Harris di sospendere il suo account perché incitava alla violenza e all'odio.

Altri leader mondiali non hanno goduto di tale libertà: i tweet del presidente brasiliano Jair Bolsonaro e di quello venezuelano Nicolas Maduro, che promuovevano cure infondate contro il coronavirus, sono stati rimossi recentemente.

Twitter si è rifiutata pure di cancellare ieri i tweet in cui Trump rilanciava l'infamante teoria cospirativa secondo cui l'ex deputato repubblicano e ora conduttore di Msnbc, Joe Scarborough, prima amico ed ora suo acerrimo nemico, potrebbe aver ucciso nel 2001 la propria collaboratrice parlamentare Lori Klausutis. La richiesta era stata avanzata dal vedovo della donna.

La linea è sempre stata quella di non censurare le dichiarazioni dei leader politici in quanto di interesse pubblico. Ma ora la compagnia, incalzata da più parti, sta aggiustando il tiro in una guerra che si annuncia rovente.

Leggi anche:

Scontro frontale tra Twitter e Trump

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved