ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
4 ore

Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti

Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
7 ore

In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc

Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
9 ore

C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia

Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
22 ore

Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni

Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
23 ore

Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’

Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
23 ore

‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’

Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Canada
1 gior

Paramedica cerca di rianimare vittima di incidente, è la figlia

‘Si è realizzato il mio peggior incubo’, ha scritto su Twitter la donna accorsa per prima dopo lo scontro fra un’auto e un camion
Confine
1 gior

Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio

Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
Video
Messico
1 gior

Sale ballando una scala sacra, turista linciata dalla folla

Una donna cammina lungo la piramide di Kukulkán ‘El Castillo’ nella penisola messicana dello Yucatán. Sarà multata
Italia
1 gior

Quattordicenne ridotta in schiavitù a Roma

Arrestati i genitori dell’adolescente costretta a violenze fisiche e morali: la giovane collocata in una struttura protetta
Confine
1 gior

Un riparo per i senzatetto nell’‘Emergenza freddo’

Da giovedì a Como l’ex caserma dei carabinieri si trasforma in un dormitorio per chi vive per la strada
Iran
1 gior

Rapper rischia la pena di morte: ‘Corruzione sulla Terra’

Toomaj Salehi è accusato di violazione delle leggi della Sharia, per la sua ‘cooperazione con Stati ostili contro la Repubblica islamica’
Gallery
Italia
1 gior

Ondata di fango a Ischia: alla ricerca disperata dei dispersi

Mancano ancora all’appello undici persone. Oltre 150 gli sfollati sull’isola, mentre è stata confermata la morte di una giovane donna
Stati Uniti
27.05.2020 - 14:19
Aggiornamento: 20:28

Trump dopo lo scontro con Twitter minaccia di chiudere i social

L'accusa del presidente dopo essere stato bacchettato dal portale: 'Le piattaforme mettono completamente a tacere le voci dei conservatori'

trump-dopo-lo-scontro-con-twitter-minaccia-di-chiudere-i-social
Donald Trump (Keystone)

Twitter "corregge" per la prima volta un paio di tweet fuorvianti di Donald Trump e lui ora minaccia di "regolamentare" o addirittura di "chiudere" i social, mandando in rosso tutti i colossi della Silicon Valley.

Uno scontro senza precedenti, che ripropone il tema della responsabilità delle piattaforme sui contenuti pubblicati e del loro ruolo nel processo politico-elettorale.

Il caso scatenante

Ad accendere la guerra sono stati due cinquettii in cui il presidente americano sosteneva che il voto per posta introdotto da alcuni Stati democratici a causa della pandemia di coronavirus si traduce in brogli elettorali.

La compagnia di San Francisco li ha segnalati con l'avviso ai lettori di "verificare i fatti", allegando un link in cui si spiega che le dichiarazioni di Trump sono prive di fondamento secondo la Cnn, il "Washington Post" e altri media. Un portavoce di Twitter ha poi riferito che i tweet "contengono informazioni potenzialmente fuorvianti sui processi di voto e sono stati contrassegnati per fornire un contesto aggiuntivo".

Uno schiaffo sgradito

Un vero e proprio schiaffo per l'inquilino della Casa Bianca che, forte dei suoi oltre 80 milioni di follower, usa Twitter come arma politico-propagandistica a 360 gradi, con una media di 29 cinquettii e sino a 108 post al giorno.

La reazione è stata immediata, ovviamente sulla stessa piattaforma: "Twitter sta interferendo nelle elezioni presidenziali 2020. Stanno dicendo che la mia dichiarazione sul voto per posta, che porterà ad una massiccia corruzione e alla frode, non è corretta, basandosi sul fact-checking delle Fake News CNN e del Washington Post".

"Twitter sta completamente sopprimendo la libertà di parola ed io, come presidente, non consentirò che accada!", ha ammonito. È seguita un'altra raffica intimidatoria: "I repubblicani sentono che le piattaforme dei social media mettono a tacere completamente le voci dei conservatori. Le regolamenteremo fortemente o le chiuderemo prima di consentire che questo accada. Abbiamo visto cosa hanno cercato di fare, invano, nel 2016. Non possiamo permettere che si verifichi di nuovo, in una una versione più sofisticata", ha scritto il tycoon.

"Proprio come non possiamo permettere che elezioni per posta mettano radici nel paese, sarebbe per tutti un disco verde per imbrogliare, falsificare e rubare le schede elettorali", ha ribadito, senza peraltro ricevere da Twitter un nuovo avviso.

Altre minacce da senatori repubblicani

Tra i primi a minacciare Twitter un paio di senatori repubblicani, che hanno suggerito la revoca della protezione sulla responsabilità dei contenuti degli utenti, uno scudo legale che la Silicon Valley difende con i denti.

Incongruenze social

In tutta questa vicenda sembrano però esserci delle incongruenze. Ad esempio Facebook, la piattaforma di Mark Zuckerberg, non è intervenuta sulla medesima dichiarazione postata da Trump, spaccando così il fronte dei giganti social e indebolendo la posizione di Twitter.

Ma lo stesso Twitter non è mai intervenuto prima sui numerosi cinquettii fuorvianti o falsi di Trump, respingendo in passato anche una richiesta della senatrice Kamala Harris di sospendere il suo account perché incitava alla violenza e all'odio.

Altri leader mondiali non hanno goduto di tale libertà: i tweet del presidente brasiliano Jair Bolsonaro e di quello venezuelano Nicolas Maduro, che promuovevano cure infondate contro il coronavirus, sono stati rimossi recentemente.

Twitter si è rifiutata pure di cancellare ieri i tweet in cui Trump rilanciava l'infamante teoria cospirativa secondo cui l'ex deputato repubblicano e ora conduttore di Msnbc, Joe Scarborough, prima amico ed ora suo acerrimo nemico, potrebbe aver ucciso nel 2001 la propria collaboratrice parlamentare Lori Klausutis. La richiesta era stata avanzata dal vedovo della donna.

La linea è sempre stata quella di non censurare le dichiarazioni dei leader politici in quanto di interesse pubblico. Ma ora la compagnia, incalzata da più parti, sta aggiustando il tiro in una guerra che si annuncia rovente.

Leggi anche:

Scontro frontale tra Twitter e Trump

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved