Barcelona
1
Psv
0
2. tempo
(1-0)
Inter
0
Tottenham
0
2. tempo
(0-0)
FC Schalke 04
FC Porto
21:00
 
Club Brugge
Borussia Dortmund
21:00
 
Monaco
Atletico Madrid
21:00
 
Liverpool
Paris Saint Germain
21:00
 
Crvena Zvezda
Napoli
21:00
 
Galatasaray
Lokomotiv Moscow
21:00
 
Dundingen
0
La Chaux de Fonds
0
pausa
(0-0)
Visp
1
Ginevra
0
1. tempo
(1-0)
Munsingen
0
Berna
1
1. tempo
(0-1)
GCK Lions
0
Davos
2
1. tempo
(0-2)
Ajoie
0
Losanna
0
1. tempo
(0-0)
Winterthur
0
Zugo
0
1. tempo
(0-0)
Turgovia
0
Ambrì
0
1. tempo
(0-0)
EHC Basel Klh
Langnau
20:15
 
Barcelona
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
2. tempo
1-0
Psv
1-0
 
 
30'
VIERGEVER NICK
1-0 MESSI LIONEL
32'
 
 
VIERGEVER NICK 30'
32' 1-0 MESSI LIONEL
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Damianos Efthimiadis (GRE).
MATCH SUMMARY: Barcelona record against PSV: W2 D3 L1.
Sides drew 2-2 twice in 97/98 GROUP stage.
Barca 26 UEFA home games unbeaten: W24 D2.
PSV 6 GROUP stage matches without win: D2 L4.
Venue: Camp Nou.
Turf: Natural.
Capacity: 99,354.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Inter
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
2. tempo
0-0
Tottenham
0-0
SKRINIAR MILAN
21'
 
 
 
 
38'
SANCHEZ DAVINSON
PERISIC IVAN
43'
 
 
 
 
51'
VERTONGHEN JAN
21' SKRINIAR MILAN
SANCHEZ DAVINSON 38'
43' PERISIC IVAN
VERTONGHEN JAN 51'
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Guillaume Debart (FRA).
MATCH SUMMARY: Previous encounters: Inter W2, D0, Spurs W2.
Ave.
of 4.75 goals per game in past meetings.
Spurs featuring in 3rd GROUP stage in a row.
Matchday 2: Spurs v Barcelona, PSV v Inter.
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
FC Schalke 04
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
FC Porto
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Club Brugge
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Borussia Dortmund
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Monaco
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Atletico Madrid
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Liverpool
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Paris Saint Germain
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Crvena Zvezda
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Napoli
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Galatasaray
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Lokomotiv Moscow
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Dundingen
COPPA SVIZZERA
0 - 0
pausa
0-0
La Chaux de Fonds
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Visp
COPPA SVIZZERA
1 - 0
1. tempo
1-0
Ginevra
1-0
1-0 KISSEL
5'
 
 
5' 1-0 KISSEL
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Munsingen
COPPA SVIZZERA
0 - 1
1. tempo
0-1
Berna
0-1
 
 
9'
0-1 GRASSI
GRASSI 0-1 9'
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
GCK Lions
COPPA SVIZZERA
0 - 2
1. tempo
0-2
Davos
0-2
 
 
2'
0-1 AMBUHL
 
 
7'
0-2 WIESER M.
AMBUHL 0-1 2'
WIESER M. 0-2 7'
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Ajoie
COPPA SVIZZERA
0 - 0
1. tempo
0-0
Losanna
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Winterthur
COPPA SVIZZERA
0 - 0
1. tempo
0-0
Zugo
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Turgovia
COPPA SVIZZERA
0 - 0
1. tempo
0-0
Ambrì
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
EHC Basel Klh
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:15
Langnau
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 20:04
Andrew Harnik
Estero
11.12.2017 - 21:330

'Siano ascoltate le donne che accusano Trump di molestie sessuali' 

Donald Trump di nuovo nel mirino per le accuse di molestie sessuali. Tornano a parlare le sue accusatrici: "Ci riproviamo, perché adesso il clima è cambiato". Con questa motivazione Jessica Leeds, Samantha Holvey e Rachel Crooks, tre donne che prima della sua elezione a presidente lo scorso novembre avevano rivelato di essere state molestate sessualmente dal tycoon, in conferenza stampa – e intervistate da Magyn Kelly – hanno chiesto che il Congresso apra un’indagine.

Non arriva a tanto Nikki Haley, ma l’ambasciatrice Usa all’Onu rompe con la Casa Bianca affermando che le donne che hanno accusato il presidente di molestie devono essere ascoltate. Affermazione sorprendente perché arriva da uno dei pilastri della stessa amministrazione Trump, ma soprattutto perché confuta quanto fino ad ora sostenuto e ripetuto dalla Casa Bianca, ovvero che le accuse contro Trump sono false e vanno archiviate.

Per l’ex governatrice del South Carolina, invece, quelle donne meritano la stessa attenzione delle tante altre donne che in queste settimane sono venute allo scoperto per denunciare gli abusi. Parlando alla CBS, Haley ha detto: "Abbiamo ascoltato alcune donne che accusavano il presidente prima delle elezioni. E penso che ogni donna che si è sentita violata o maltrattata abbia tutto il diritto di parlare".

Il clima è cambiato, quindi. Ed eccole le donne che parlano: Jessica Leeds, Samantha Holvey e Rachel Crooks sono state intervistate da Megyn Kelly, la giornalista adesso alla NBC ma che da anchor di punta della Fox aveva moderato il primo dibattito tra i candidati presidenti, con Trump che si era scagliato contro di lei con riferimenti ultrasessisti che la Kelly non aveva mancato di denunciare, innescando una guerra di parole a distanza, ma soprattutto sollevando un tema rimasto poi sottotraccia durante l’intera campagna elettorale.

Che riemerga adesso non è un caso: il clima è cambiato sì, ma c’è anche una scadenza politica altamente strategica per l’amministrazione Trump: domani si vota in Alabama, dove il candidato repubblicano è Roy Moore, favorito (anche se di poco stando agli ultimi sondaggi) nonostante le accuse di molestie sessuali verso minorenni risalenti a decenni fa.

Moore è il beniamino dell’ultradestra rappresentata da Steve Bannon – l’ex stratega di Trump adesso fuori dalla Casa Bianca che in queste ore guida la campagna per Moore – ma a suo sostegno si è schierato senza ormai nessun dubbio anche il presidente. E alla fine anche parte del partito, pur tentennando, gli è andato dietro, in alcuni casi ribaltando addirittura posizione. Il Grand Old Party non può permettersi di perdere un prezioso seggio al Senato. Trump non è andato personalmente in Alabama ma l’endorsement c’è stato.

Oggi però in extremis si è levata la voce di Barack Obama, l’ex presidente di fatto unica guida al momento del Partito democratico, che con un messaggio registrato ha esortato al voto in Alabama per respingere Roy Moore: "Questa è seria, non potete lasciarla passare. Alabama, vai a votare!".

Potrebbe interessarti anche
Tags
trump
donne
presidente
molestie
molestie sessuali
alabama
casa bianca
moore
clima
clima cambiato
© Regiopress, All rights reserved