Estero
08.11.2017 - 08:330

De Blasio rieletto sindaco di New York non fa la felicità di Donald Trump

Il democratico Bill de Blasio è stato rieletto sindaco di New York per il secondo mandato, sconfiggendo la candidata repubblicana Nicole Malliotakis e diversi candidati di ’terzi’ partiti. Si tratta di un trionfo annunciato, ma che assume particolare rilevanza sul piano nazionale, sia per il fronte democratico sia per l’eventuale sfida a Donald Trump nel 2020. Si è votato anche negli  Stati di New Jersey e Virginia, dove  Donald Trump incassa un'altra sconfitta ad un anno dalla campagna che lo ha condotto alla Casa Bianca. Vincono i democratici in entrambe le contese. Phil Murphy è stato eletto governatore del New Jersey battendo il repubblicano Kim Guadagno, vice del governatore Chris Christie che ha concluso il suo mandato travolto da scandali e critiche. E Ralph Northam è il nuovo governatore della Virginia, dove ha battuto il rivale repubblicano Ed Gillespie in una contesa che dal 2009 è appannaggio dei democratici e lo è stata anche alle presidenziali del 2016: Northam assumerà le redini dal democratico uscente, Terry McAuliffe. Le due votazioni erano considerate un primo test elettorale importante per Trump - in questi giorni in viaggio in Asia - alle prese con una popolarità ai minimi storici. E nella campagna elettorale era tornato in campo in modo significativo Barack Obama. Il risultato di Northam in particolare è considerato significativo perché la contesa sembrava in bilico e gli opinionisti americani ritengono possa essere un segnale in vista delle elezioni di metà mandato. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved