Estero
18.08.2017 - 19:050

Venezuela, la costituente chavista rimpiazza il Parlamento

Attraverso un decreto approvato in modo unanime dai 545 membri della Costituente, l'organismo si è attribuito tutte le funzioni dell'Assemblea Nazionale "per garantire la preservazione della pace, la sovranità, il sistema socioeconomico e finanziario e la protezione dei diritti dei venezuelani".

"Non permetteremo più altre distorsioni del potere per attentare allo Stato venezuelano. Questa Costituente è arrivata per mettere ordine in questo paese", ha dichiarato la presidente della Costituente, Delcy Rodriguez. Il decreto è stato votato dopo che le autorità dell'Assemblea Nazionale - presieduta da Julio Borges e che conta con una maggioranza di due terzi dei seggi in mano all'opposizione - si è rifiutata di comparire oggi davanti alla Costituente per riconoscerne l'autorità sovracostituzionale e sottomettersi ad essa.

Delcy Rodriguez ha puntualizzato che l’Assemblea Nazionale – "non è stata sciolta". "Quello che stiamo dicendo a questi signori è che devono lavorare, lavorare rispettando la Costituzione. Non stiamo regalando vacanze a questi poltroni", ha detto Rodriguez, sottolineando che il decreto approvato oggi dalla Costituente promuove la "convivenza armoniosa" fra i poteri costituiti dello Stato e il potere costituente che rappresenta l’organismo che presiede. Rivolgendosi ai deputati dell’Assemblea Nazionale, la presidente della Costituente ha detto: "Non siete stati messi lì per organizzare un colpo di Stato, bensì per creare leggi a favore del popolo, subordinandovi al potere costituente".

"Non ci presenteremo dinnanzi a questa menzogna costituente e continueremo a lavorare senza sosta per il recupero dell'ordine costituzionale e delle elezioni libere", ha dichiarato la presidenza del Parlamento in una lettera aperta, aggiungendo che "abbiamo il dovere di stare dalla parte della Costituzione e degli oltre 14 milioni di venezuelani che ci hanno eletto come legittimi rappresentanti della sovranità popolare". (Ansa)

Tags
assemblea nazionale
nazionale
stato
assemblea
potere
rodriguez
decreto
parlamento
© Regiopress, All rights reserved