Il luogo del crash
Estero
24.03.2015 - 22:110

Sciagura volo Germanwings, in breve quello che si sa e le ipotesi

Dopo lo schianto del volo Barcellona - Düsseldorf di questa mattina, le notizie si sono rincorse durante tutta la giornata. Ecco un breve riassunto di quanto si sa finora e delle ipotesi avanzate sulle cause della tragedia.

Il volo di ieri

  • Il volo 4U-9525 è partito da Barcellona alle 10.00, 25 minuti in ritardo rispetto al previsto
  • A bordo vi erano 144 persone (tra cui 16 studenti e 2 docenti del liceo Joseph-König di Haltern nonché 2 neonati), 2 piloti e 4 assistenti di volo.
  • 67 passeggeri sarebbero tedeschi, 45 spagnoli (cognomi spagnoli). A bordo anche cittadini turchi.
  • L'aereo è salito fino a 38 mila piedi (11'500 metri), quota raggiunta attorno alle 10.28 (secondo i dati raccolti dai ricevitori a terra).
  • Stando a Le Monde, la torre di controllo avrebbe perso il contatto con l'aereo alle 10.30
  • La discesa del A320 è iniziata verso le 10.31, tre minuti dopo aver raggiunto la quota di crociera.
  • La discesa è stata repentina, ma non incontrollata.
  • L'aereo ha perso 9'500 metri in circa otto minuti.
  • L'aereo si è schiantato attorno alle 10.42 (secondo la compagnia alle 10.53), volava a circa 2000 metri in una regione dove i picchi montuosi sfiorano i 3000.
  • Lo schianto è avvenuto nel massiccio Trois-Evêchés, all'incirca a queste coordinate.
  • Non ci sarebbero sopravvissuti.
  • Non sarebbero stati lanciati Sos dal velivolo.
  • Una delle due scatole nere è stata ritrovata.
  • Le ricerche sono sospese per la notte.

L'aereo

  • L'A320 ha volato per la prima volta nel 1990 ed è entrato in servizio nel 1991.
  • L'ultimo controllo del velivolo è stato effettuato lunedì a Düsseldorf. Si è trattato di un 'check' eseguito  ogni due mesi circa.
  • L'ultimo controllo approfondito dell'aereo risale all'estate 2013.
  • Stando alla compagnia, i computer sarebbero stati aggiornati allo stato dell'arte.
  • Lunedì l'aereo è rimasto a terra per diverse ore a causa di un problema al portello che copre il carrello anteriore.

L'equipaggio

  • Il comandante aveva un'esperienza di 6000 ore di volo.

Le ipotesi

  • La  decompressione della cabina avrebbe costretto i piloti a scendere rapidamente di quota. La procedura prevede però una discesa maggiore e in meno tempo.
  • Il congelamento dei sensori che rivelano l'angolo d'attacco potrebbe aver fatto credere ai sistemi di bordo che l'aereo fosse entrato in stallo. Ciò avrebbe innescato la procedura automatica di 'naso giù', difficile da controllare da parte di chi sta ai comandi. Un caso simile si è prodotto a novembre del 2014, con i piloti che hanno dovuto disconnettere i sensori congelati per riprendere il controllo dell'aereo. (Leggi anche questo articolo).
  • Stando allo Spiegel, l'aereo ieri sarebbe rimasto a terra per tutto il giorno a causa di un problema al portello del carrello anteriore. La fattispecie è stata confermata da Lufthansa, che però ha insistito sul fatto che l'inghippo tencnico fosse stato risolto già lunedì. L'aereo sarebbe stato in grado di volare già dalle 10 di ieri. L'apertura del portello del carrello anteriore alla velocità di crocera potrebbe causare danni importanti al velivolo.
  • La perdita di spinta da parte dei motori potrebbe spiegare la planata dell'aereo. Tuttavia non spiega perché i piloti non abbiano cercato di atterrare immediatamente e abbiano invece proseguito sulla rotta prestabilita.
  • La mancanza di comunicazioni e di azioni concrete da parte dei piloti fa pensare che fossero impossibilitati a farlo.
  • Un incendio a bordo è tra le cause citate sinora.
  • Le cause apparentemente escluse sono: il meteo (le condizioni erano calme sopra la regione sorvolata dal A320) e l'esplosione in volo.
Tags
volo
piloti
controllo
bordo
portello
cause
carrello
a320
ipotesi
metri
© Regiopress, All rights reserved