Confine

Le alghe fioriscono anche nel lago di Como

L'acqua del Lario, così come quella del Ceresio, è diventata verde. I consigli degli esperti di Ats Insubria

Dopo il Ceresio (nella foto) anche il Lario
(Ti-Press)
25 agosto 2023
|

Anche il Lario, soprattutto nel primo bacino, è verde per il caldo: le alte temperature favoriscono la fioritura delle alghe. Non ci sono ancora gli esiti degli esami di laboratorio, ma stando agli esperti dell'Università dell'Insubria si dovrebbe trattare della Microcystis aeruginosa, l'alga che certamente sta colorando di verde il Lago di Lugano. Il fenomeno non è nuovo, ma l'ondata di caldo di questi giorni lo rende più intenso.

C'è da aggiungere che il fenomeno non è dovuto solo al caldo, ma anche alla concentrazione di nutrienti, che tradotto in parole povere sta a significare sostanze inquinanti. A seguito dell'evidente presenza di fioriture algali nel Lario e nel Ceresio, Ats Insubria ha fornito alcuni suggerimenti e precauzioni da adottare. Innanzitutto, evitare la balneazione per il pericolo di reazioni allergiche cutanee, in particolar modo per soggetti atipici e con problemi dermatologici (particolare attenzione va data a lattanti e bambini di età inferiore ai cinque anni). Non ingerire acqua lacustre. Qualora si optasse comunque per la balneazione provvedere subito dopo con una doccia e successiva meticolosa asciugatura. Non fare il bagno nei pressi di tappeti e ammassi di alghe. Infine, evitare di far bagnare e abbeverare i propri cani nell’acqua dei due laghi.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE