san-bartolomeo-val-cavargna-lady-demonique-candidata
Twitter @LaStampa
Candidata
20.05.2022 - 16:06
di Marco Marelli

San Bartolomeo Val Cavargna, Lady Demonique candidata

Il 12 giugno la performer erotica Doha Zaghi contenderà la poltrona di sindaco a Eleonora Bari

A San Bartolomeo Val Cavargna – piccolo comune montano a ridosso del Canton Ticino – la performer erotica Doha Zaghi, alias Lady Demonique quando indossa le vesti di mistress e dominatrice, potrà candidarsi a sindaco con il ‘Partito Gay Lgbt+ Solidale Ambientalista Liberale’. La trentunenne comasca dopo essere stata candidata al Consiglio comunale di Como, era stata esclusa per decisione di Carlo Calenda, ex ministro. Da qui la decisione di candidarsi a sindaco, senza nessuna possibilità di essere eletta, a San Bartolomeo.

Esclusa dalla Commissione elettorale circondariale di Menaggio la 31enne comasca è stata riammessa dal Tar della Lombardia che ha accolto il ricorso. Il motivo dell’esclusione poggiava sul numero degli abitanti di San Bartolomeo che secondo la Commissione – che si è riferita alle cifre del censimento generale 2011 – superava quota mille (1’041 per l’esattezza) e dunque, per legge, avrebbe richiesto la raccolta firme di prassi per poter presentare lista e candidata. Doha Zaghi, il partito e i loro legali hanno dimostrato che nel 2021 gli abitanti di San Bartolomeo Val Cavargna erano (e lo sono anche ora) poco più di 900, metà dei quali frontalieri, per cui la mistress Lady Demonique a tutti gli effetti sarà in corsa per la fascia tricolore il prossimo 12 giugno. Sfiderà la vicesindaco uscente Eleonora Bari di ‘Insieme per San Bartolomeo Val Cavargna’.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
elezioni lady demonique san bartolomeo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved