verso-la-svizzera-in-treno-con-186mila-euro-non-dichiarati
Ti-Press
07.04.2022 - 10:59
Aggiornamento: 15:13
Ats, a cura de laRegione

Verso la Svizzera in treno con 186mila euro non dichiarati

Un uomo è stato fermato dai funzionari delle dogane italiane alla stazione internazionale di Domodossola su un treno diretto in Svizzera

I funzionari Adm (Agenzia delle dogane e dei monopoli) di Verbano-Cusio-Ossola, in stretta sinergia con i militari della Guardia di Finanza, hanno fermato un cittadino extra comunitario a bordo di un treno internazionale diretto in Svizzera.

Il cittadino fermato presso la stazione ferroviaria internazionale di Domodossola, aveva nascosto nei bagagli franchi svizzeri ed euro in banconote di diversi tagli per un totale di 185’703,68 euro; si è proceduto, pertanto, al sequestro di 87’859,03 euro.

Da inizio anno, spiega una nota, presso la Sezione Operativa Territoriale di Iselle e la stazione ferroviaria internazionale di Domodossola, sono stati intercettati ben 16 viaggiatori che hanno tentato di sottrarre ai controlli doganali valuta in varie divise per un totale di oltre 270mila euro; i viaggiatori hanno poi fruito della definizione agevolata del contesto pagando a titolo di oblazione 15’164 euro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
domodossola sequestro valuta svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved