17.03.2022 - 11:36
Aggiornamento: 17:18

Pistole e fucili nell’auto, coppia luganese in carcere a Como

Un 33enne e una 34enne fermati dalla Polizia di frontiera a Brogeda sono stati trovati in possesso di 2 pistole, una carabina, un fucile e munizioni

di Marco Marelli
pistole-e-fucili-nell-auto-coppia-luganese-in-carcere-a-como
Ti-Press

Una giovane coppia di Lugano è finita al Bassone, carcere di Como, dopo essere stata arrestata a Brogeda dalla Polizia di frontiera, in quanto trovata in possesso di armi che erano nel bagagliaio della loro autovettura. L‘uomo ha dichiarato di aver dimenticato le armi dopo l’ultima esercitazione di tiro, avvenuta un mese fa. Una spiegazione che non ha impedito ai coniugi di essere arrestati in flagranza di reato per introduzione non autorizzata di armi in concorso. La coppia ticinese (33 anni lui, 34 anni lei, entrambi senza documenti) è stata fermata martedì sera al valico autostradale di Brogeda. "Stiamo andando a fare shopping a Como", hanno dichiarato. I poliziotti, in attesa di identificarli hanno controllato l’autovettura della coppia: nel bagagliaio c’erano borse contenenti armi e munizioni. Sono così state trovate due pistole – una Beretta 9.19 e una Walther calibro 22 –, una carabina calibro 22 e un fucile sovrapposto marca Beretta, tutti non carichi. C’erano inoltre un migliaio di proiettili di vario calibro, compatibili con le armi. Sequestrati accessori per la pulizia, custodie e imballaggi. Accertamenti in corso da parte della Procura di Como, con il concorso delle autorità svizzere.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved