casi-covid-in-lombardia-il-40-e-omicron
Keystone
23.12.2021 - 20:09

Casi Covid in Lombardia, il 40% è Omicron

La regione resta in zona bianca. I medici faticano a prenotare i test molecolari

di Marco Marelli

In Lombardia non c’è tregua. Lo conferma il record, del quale i lombardi farebbero a meno, di contagi da Covid: 12’955 casi, il massimo mai raggiunto in 24 ore dall’inizio della pandemia. Nel 40 per cento dei casi si tratta di variante Omicron. È quanto certifica uno studio dell’assessorato regionale alla Sanità. Il presidente della Regione Attilio Fontana comunica che, in base ai dati del monitoraggio, anche per la prossima settimana la Lombardia resta zona bianca.

A Milano cresce l’allarme per il sistema di tracciamento dei casi positivi che è sempre più in tilt. Nel capoluogo lombardo si sono verificati ieri oltre seimila contagi, la metà del totale della regione. Un migliaio sono stati registrati nel Varesotto, poco meno di 600 nel Comasco. A Milano le persone in quarantena sono oltre 30mila ed è alto il rischio di restare bloccati più a lungo del necessario in attesa del tampone che verifichi la negatività per mettere fine all’isolamento domiciliare.

I medici di famiglia non riescono a prenotare il test molecolare nei centri pubblici perché il sistema è intasato: “Siamo molto preoccupati per la situazione dei test e per il malfunzionamento dei sistemi informatici", accusa Roberto Carlo Rossi, presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Milano, che da giorni lancia l’allarme tamponi. Rossi, dalle colonne di Repubblica, denuncia “una situazione ingestibile, che si nota dalle lunghe file davanti alle farmacie”. Particolarmente in crisi le famiglie dei 42mila ragazzi delle scuole risultati positivi, con il 45% delle classi in quarantena cautelativa. Le famiglie chiamano il medico di base per avere il test molecolare, ma i dottori non riescono a prenotarlo. Di conseguenza molte persone si mettono in coda per i tamponi in via Pace o ai due ‘drive through’ di Trenno e di Linate (gestiti dai sanitari di San Paolo–San Carlo e dall’esercito), ma le attese superano le tre ore.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus italia lombardia omicron test covid
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved