Confine
Dopo l'incubo varianti, grazie ai vaccini Viggiù è Covid-free
Dopo l'individuazione di diverse varianti negli abitanti, il piccolo comune del Varesotto aveva attuato una vaccinazione di massa liberandosi dal virus
(Ti-Press)
10 agosto 2021
|

È stato tra i primi paesi privi di Covid-19 in Italia Viggiù, nel Varesotto, grazie alla vaccinazione di massa attuata nel marzo scorso dopo che tra gli abitanti erano state individuate diverse varianti del virus.

È ancora allo studio cosa avesse provocato il fenomeno delle concentrazioni di tante varianti in un comune di 5000 abitanti, nel cuore della Valceresio, al confine col Mendrisiotto, quindi anche zona di lavoratori frontalieri. "Siamo diventati un modello per il piano vaccinale nazionale - ha detto la sindaca Emanuela Quintiglio all'agenzia di stampa italiana Ansa. Un modello che ha funzionato benissimo, come dimostra anche il fatto che tutto si è svolto in un clima di tranquillità e gli abitanti sono felicissimi di aver avuto quella opportunità".

Il paese ha celebrato questa vittoria il 18 luglio scorso, organizzando una grande festa in piazza per il pensionamento del comandante dei vigili del fuoco (Viggiù è noto come il paese dei pompieri per una famosa canzone popolare). "Ce lo siamo potuti permettere proprio grazie a quella vaccinazione di massa che ci ha consentito di liberarci dal virus - ha concluso la sindaca. E proprio quel giorno, in tanti mi si sono avvicinati per ringraziarmi, anche chi aveva avuto qualche perplessità, di essere usciti fuori dal tunnel prima di tutti altri".
 
 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE