Udinese
Genoa
12:30
 
chiude-la-corsia-sud-della-a9-traffico-in-tilt-a-como
Armarsi di pazienza (Comune di Como)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
10 min

Repubblica Ceca, Petr Fiala è il nuovo premier

Il nuovo governo dovrebbe avere 18 ministri dei cinque partiti che a novembre hanno firmato l’accordo di coalizione
Estero
28 min

Ripartono oggi a Vienna i colloqui con l’Iran sul nucleare

Pochi giorni fa Teheran aveva ribadito di non voler rinunciare al proprio programma. Il clima prevalente è di generale pessimismo
Estero
51 min

Serbia, bagno di folla per Vucic alla convention del suo partito

In un clima elettrizzato, con cori da stadio e sventolio di vessilli, il presidente ha sfoderato alcuni elementi del suo repertorio nazionalpatriottico
Estero
1 ora

‘Omicron dà sintomi lievi’

Così si è espressa Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica
Estero
2 ore

Omicron, Israele chiude le sue frontiere

Il primo ministro Naftali Bennett: ‘La priorità assoluta ora è mantenere un’economia funzionante e un sistema scolastico attivo’
Estero
16 ore

Test molecolare e isolamento per chi entra in Gb

Lo ha detto il premier Boris Johnson, il quale ha anche dichiarato che sarà introdotto l’obbligo della mascherina nei negozi e sui trasporti pubblici
Estero
17 ore

Il popolo saharawi in cerca della libertà

Dopo 30 anni di negoziati infruttosi, il conflitto ha ripreso nel Sahara occidentale. Intervista a Omeima Abdeslam dl Fronte Polisario
Estero
18 ore

Moderna, booster con dose più alta per Omicron

L’azienda farmaceutica annuncia di avere in corso di test uno specifico vaccino contro la nuova variante
Confine
02.08.2021 - 15:210
Aggiornamento : 16:56

Chiude la corsia sud della A9, traffico in tilt a Como

In autostrada sono ripresi i lavori per consolidamento e sistemazione delle gallerie di Quarcino, Monte Olimpino e San Fermo

Come da previsione, anzi peggio: fra Ponte Chiasso a Grandate, passando da Como, il traffico è in tilt. Un delirio. In città si viaggia a passo d'uomo. E non poteva essere diversamente considerato che dalla mezzanotte scorsa, e sarà così sino al 17 agosto, la corsia sud della A9 – quella in direzione di Milano – è chiusa a camion e bus, mentre il traffico leggero poco dopo la dogana viene bypassato sulla corsia nord che porta in Svizzera. Questo perché sono ripresi i lavori in autostrada, per il consolidamento e sistemazione delle gallerie di Quarcino, Monte Olimpino e San Fermo.

I punti critici

Il primo giorno dei nuovi lavori in A9 – che vanno avanti ormai da mesi, ma sin qui non si era resa necessaria la chiusura totale della galleria Quarcino – è stato traumatico per la viabilità di Como. Impatto pesantissimo fin da stamane quando sono scattati i provvedimenti di chiusura. Le conseguenze più drammatiche a Ponte Chiasso: il quartiere a ridosso della dogana commerciale è stretto nella morsa dei mezzi pesanti provenienti dalla Svizzera. Gli abitanti di Ponte Chiasso si sono inventati vigili urbani per regolare il traffico. Il delirio è destinato a durare per le prossime due settimane, in quanto non ci sono alternative. Oltre che per via Bellinzona, si teme per la tenuta di via Borgovico, via Napoleona e via Pasquale Paoli, dove si viaggia a passo d'uomo. Ripercussioni anche in via Cernobbio, per il traffico proveniente dalla statale Regina. Anche a Lazzago, a ridosso del casello autostradale di Grandate, traffico fortemente paralizzato dai mezzi pesanti in particolare che da lì fanno il loro ingresso sulla A9.

L'ordinanza del Comune di Como

I lavori sono in programma 24 ore su 24 ed è stata dunque prevista una deviazione di carreggiata in direzione Milano. Come precisato da Autostrade per l’Italia, “non è possibile l’esecuzione dei lavori deviando il traffico dei mezzi pesanti in carreggiata opposta”: da qui, quindi, il divieto di transito nel tratto Lago di Como-Como centro in direzione Milano, con obbligo di uscita. A complicare la circolazione dei mezzi pesanti in città c'è anche l'ordinanza del Comune di Como con la quale ha disposto il divieto di transito per i mezzi superiori a 3,5 tonnellate in via Bixio e per i mezzi superiori a 7 tonnellate in viale Innocenzo. I mezzi provenienti da viale Masia devono percorrere il tragitto alternativo da via Venini, via Regina Teodolinda, via Albricci, via Grandi e piazza San Rocco. Un percorso non proprio facile, soprattutto per molti camionisti stranieri disorientati di fronte a queste deviazioni. Per due settimane chi arriva dalla Svizzera, se proprio non può farne a meno, è bene che sappia che deve armarsi di santa pazienza.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved