ULTIME NOTIZIE Estero
italia
4 ore

Frana di Casamicciola, le vittime sono 11

Recuperati altri tre corpi. Manca all’appello ancora una dispersa. Nuova allerta meteo: si prepara l’evacuazione di oltre mille persone
la guerra in ucraina
5 ore

Biden pronto a parlare con Putin

Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
5 ore

La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’

Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
5 ore

Giallo su sei pacchi bomba in Spagna

Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
5 ore

“La Nato non entrerà nel conflitto”

Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
8 ore

Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto

Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
10 ore

Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti

Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
11 ore

Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia

Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
02.08.2021 - 15:21
Aggiornamento: 16:56

Chiude la corsia sud della A9, traffico in tilt a Como

In autostrada sono ripresi i lavori per consolidamento e sistemazione delle gallerie di Quarcino, Monte Olimpino e San Fermo

di Marco Marelli
chiude-la-corsia-sud-della-a9-traffico-in-tilt-a-como
Armarsi di pazienza (Comune di Como)

Come da previsione, anzi peggio: fra Ponte Chiasso a Grandate, passando da Como, il traffico è in tilt. Un delirio. In città si viaggia a passo d'uomo. E non poteva essere diversamente considerato che dalla mezzanotte scorsa, e sarà così sino al 17 agosto, la corsia sud della A9 – quella in direzione di Milano – è chiusa a camion e bus, mentre il traffico leggero poco dopo la dogana viene bypassato sulla corsia nord che porta in Svizzera. Questo perché sono ripresi i lavori in autostrada, per il consolidamento e sistemazione delle gallerie di Quarcino, Monte Olimpino e San Fermo.

I punti critici

Il primo giorno dei nuovi lavori in A9 – che vanno avanti ormai da mesi, ma sin qui non si era resa necessaria la chiusura totale della galleria Quarcino – è stato traumatico per la viabilità di Como. Impatto pesantissimo fin da stamane quando sono scattati i provvedimenti di chiusura. Le conseguenze più drammatiche a Ponte Chiasso: il quartiere a ridosso della dogana commerciale è stretto nella morsa dei mezzi pesanti provenienti dalla Svizzera. Gli abitanti di Ponte Chiasso si sono inventati vigili urbani per regolare il traffico. Il delirio è destinato a durare per le prossime due settimane, in quanto non ci sono alternative. Oltre che per via Bellinzona, si teme per la tenuta di via Borgovico, via Napoleona e via Pasquale Paoli, dove si viaggia a passo d'uomo. Ripercussioni anche in via Cernobbio, per il traffico proveniente dalla statale Regina. Anche a Lazzago, a ridosso del casello autostradale di Grandate, traffico fortemente paralizzato dai mezzi pesanti in particolare che da lì fanno il loro ingresso sulla A9.

L'ordinanza del Comune di Como

I lavori sono in programma 24 ore su 24 ed è stata dunque prevista una deviazione di carreggiata in direzione Milano. Come precisato da Autostrade per l’Italia, “non è possibile l’esecuzione dei lavori deviando il traffico dei mezzi pesanti in carreggiata opposta”: da qui, quindi, il divieto di transito nel tratto Lago di Como-Como centro in direzione Milano, con obbligo di uscita. A complicare la circolazione dei mezzi pesanti in città c'è anche l'ordinanza del Comune di Como con la quale ha disposto il divieto di transito per i mezzi superiori a 3,5 tonnellate in via Bixio e per i mezzi superiori a 7 tonnellate in viale Innocenzo. I mezzi provenienti da viale Masia devono percorrere il tragitto alternativo da via Venini, via Regina Teodolinda, via Albricci, via Grandi e piazza San Rocco. Un percorso non proprio facile, soprattutto per molti camionisti stranieri disorientati di fronte a queste deviazioni. Per due settimane chi arriva dalla Svizzera, se proprio non può farne a meno, è bene che sappia che deve armarsi di santa pazienza.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved