30-milioni-per-il-comune-di-campione-d-italia
TI-PRESS
Campione d'Italia
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
16 min

Ciriaco De Mita, la politica s’inchina all’ultimo premier Dc

Morto oggi ad Avellino all’età di 94 anni. Il Presidente Mattarella, in un lungo comunicato non formale: ‘Un innovatore nel solco di Sturzo e Moro’.
Confine
2 ore

Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’

Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
LIVE

Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’

Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
5 ore

‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’

Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
5 ore

Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’

In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
Estero
7 ore

Il Wwf critica il ‘culto della bellezza’ per frutta e verdura

Il 40% degli alimenti prodotti globalmente non viene consumato. È come se tutto il cibo prodotto da gennaio a oggi fosse stato buttato
Estero
7 ore

Protestò in diretta contro la guerra, premiata giornalista russa

Marina Ovsyannikova ha ricevuto il riconoscimento Vaclav Havel per i diritti umani, assegnato ogni anno dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
31.01.2021 - 17:00

'30 milioni per il Comune di Campione d'Italia'

Richiesta parlamentare attraverso un emendamento. Mentre domani attesa decisione sul futuro del Casinò

di di Marco Marelli

Un emendamento per mettere in sicurezza il Comune di Campione d'Italia che per mancanza di risorse finanziarie continua a essere in grosse difficoltà, tanto da trovarsi nell'impossibilità di formulare un bilancio comunale. Cosa che va avanti dal 2018. Pesano i debiti che per i costi correnti (soprattutto quelli derivanti dal personale) e per i mancati trasferimenti dal Casinò hanno portato al dissesto finanziario.

Tra amministrazione comunale e sala da gioco

Il Comune dell'enclave si trascina debiti per una ventina di milioni di euro (oltre 17 milioni quelli nei confronti dei dipendenti comunale per mancato pagamento degli stipendi). L'unica strada percorribile passa inevitabilmente da un intervento dello Stato. Ed è quello che chiedono i parlamentari Mauro Del Barba (Partito democratico di Morbegno) e Marco Di Maio (Italia Viva di Forli) con un emendamento presentato alle commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera al disegno di conversione in legge del decreto legge Milleproroghe. Premesso che dal 2015 il comune di Campione beneficia di un contributo annuale di 10 milioni di euro, i due parlamentari chiedono che il contributo salga a 30 milioni di euro per il 2021 e a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2025. Non contributi a fondo perso, ma in parte (60 milioni di euro) da restituire nell'arco di un congruo periodo. Le risorse (si spera) dovrebbero arrivare dal Casinò che, riaperto, dovrebbe riuscire a mettere i conti a posto, in modo di essere in grado di dare una mano al Comune. E a proposito della casa da gioco quella di domani, primo giorno di febbraio, è una giornata importante in quanto è attesa la decisione dei giudici fallimentari del Tribunale di Como. Sullo sfondo la rinnovata richiesta di fallimento da parte della Procura lariana, alla quale la società e il Comune hanno contrapposta la richiesta di ammissione al Concordato preventivo. È prevista l'escussione dell'amministratore delegato della Casinò Campione d'Italia Marco Ambrosini. I giudici, oltre al piano concordatario del 2018 (mai preso in considerazione), già dispongono di una documentazione aggiuntiva presentata lo scorso 19 gennaio (ci sono anche manifestazioni d'intenti da parte di quattro privati disposti a contribuire finanziariamente alla riapertura della casa). A metà gennaio i legali di Comune e Casinò avevano chiesto una proroga per presentate un piano concordatario e un piano industriale definitivi. La risposta dei giudici è prevista domani.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campione casinò emendamento
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved