a-campione-scelte-obbligate-e-amarezze
Ti-press
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
2 ore

Gran Bretagna, otto mesi per aver morso un poliziotto (cane)

Un 34enne ha aggredito un agente e addentato la testa del police dog che lo accompagnava. L’uomo ha dovuto rispondere di sei capi di imputazione
Estero
3 ore

La Birmania apre a possibili negoziati con Aung San Suu Kyi

La giunta militare vuole porre fine alla crisi politica della nazione e apre alla ex leader, rovesciata e arrestata l’anno scorso con un colpo di Stato
la guerra in ucraina
3 ore

Putin dice sì agli ispettori Aiea, ma blocca ancora Nord Stream

Giornata tesa intorno a Zaporizhzhia, sbloccata dopo una telefonata con Macron: Kiev teme che i russi vogliano scollegare la centrale dalla rete ucraina
Estero
4 ore

Guerra in Ucraina: prima denuncia in Svizzera

Riguarda un fotoreporter ginevrino ferito al volto e all’avambraccio nella regione di Mykolaiv dai soldati russi
Estero
4 ore

Ergastolo per ‘George’, uno dei ’Beatles’ dell’Isis

El Shafee Elsheikh è uno dei quattro militanti membro di una cellula specializzata nella cattura, tortura e decapitazione di ostaggi occidentali in Siria
Confine
5 ore

Donna uccisa a Malnate, arrestato un conoscente

Un 60enne è stato arrestato per l’omicidio della 73enne trovata morta in casa sua a Malnate il 22 luglio
Stati Uniti
8 ore

Paramount continuerà a mettere in onda la Champions League

La società sborserà la bellezza di 1,5 miliardi di dollari per i prossimi sei anni per diffondere le partite oltre Atlantico
Estero
12 ore

Spagna: piloti di easyJet di nuovo in sciopero

Il secondo dei tre scioperi da 72 ore indetto da un sindacato di piloti della compagnia aerea si somma a quello di parte del personale di cabina Ryanair
Estero
12 ore

Frasi sull’Olocausto, Abu Mazen denunciato in Germania

La polizia conferma una denuncia da parte di un nipote di sopravvissuti ai crimini nazisti. Ma c’è il nodo dell’immunità diplomatica
Italia
14 ore

Maxisequestro di marijuana in provincia di Bari

Nella centrale per il confezionamento clandestino, trovati 900 kg di stupefacente. In manette due persone
Stati Uniti
14 ore

Scontro tra due Cessna nei cieli della California

Secondo la Federal Aviation Administration, a bordo c’erano in totale tre persone. Ancora da stabilire il numero di vittime
Stati Uniti
17 ore

Trump aveva sottratto carte su sicurezza nazionale

È quanto indicano i documenti procedurali legati alla perquisizione della villa in Florida dell’ex presidente degli Stati Uniti
stati uniti
1 gior

‘Trump ha sottratto carte relative alla sicurezza nazionale’

È quel che rivela la Cnn citando i documenti del giudice Reinhart: l’ex presidente avrebbe cercato di ostruire un’indagine federale
laR
 
17.09.2020 - 06:05
di Marco Marelli

‘A Campione scelte obbligate e amarezze’

Il Commissario straordinario Giorgio Zanzi sta per lasciare l'Enclave: il suo bilancio due anni dopo

Dalle finestre dell'ufficio del sindaco di Campione d'Italia, che negli ultimi due anni è stato occupato dal commissario prefettizio Giorgio Zanzi, la sguardo si posa sulla passeggiata a lago. Nessun turista osserva il Ceresio. Le persone per le vie dell'enclave si possono contare sulla dita di una mano. Campione d'Italia è un paese deserto, sprofondato in una crisi inimmaginabile. ''Sapevo che arrivando a Campione d'Italia avrei trovato una situazione difficile, ma mai avrei immaginato di trovare problemi senza soluzioni, anche perché con il passare dei mesi i problemi si sono aggiunti ai problemi''. Afferma Zanzi che dopo due anni di permanenza in riva al Ceresio si appresta a fare la valigia, in quanto domenica 20 e lunedì 21 settembre di vota per la nomina del sindaco e la elezione del consiglio comunale. E a differenza delle amministrative del 19 maggio dello scorso anno quando nessuno si era candidato, per il prossimo voto ci sono due candidati sindaco, Roberto Canesi e Simone Verda. 

Cosa mette in valigia?

''L'amarezza per non essere riuscito a mettere in atto le misure che servono per eliminare il fallimento di questo paese, senza uguali nel patrimonio italiano. Non ci sono riuscito perché nel corso dei mesi si sono susseguiti tutta una serie di problemi, sin qui insormontabili: dal fallimento del casinò al dissesto del comune, dall'inclusione dell'enclave nello spazio doganale europeo all'emergenza Covid''.

Un mondo nuovo per Campione d'Italia.

''Mi hanno messo nella condizione di dover adottare misure dolorose: tagliare servizi importanti, come la scuola dell'infanzia, innalzare le tariffe e le tasse comunali, tagliare il personale comunale, cancellare i contributi erogati sul territorio, come le indennità a carabinieri e insegnanti. Ma non si poteva fare diversamente davanti alla montagna di debiti del comune. Debiti che solo in parte è stato possibile pagare, come quelli nei confronti di enti e privati ticinesi, grazie ad uno stanziamento straordinario del  Governo. Nelle ultime settimane ai debiti del comune si sono aggiunti gli 87 milioni di euro reclamati da Regione Lombardia che dal 2005 ha pagato la sanità svizzera ai campionesi e che il Pirellone non vuole più pagare. Da ultimo, ma non ultimo, anzi sarebbe il primo da considerare, le 19 mensilità che non è stato ancora possibile pagare ai dipendenti, in buona parte ex dipendenti, del Comune. Si tratta di 20 milioni di franchi''.

Con i provvedimenti presi lei ha italianizzato Campione d'Italia.

''E' l'accusa che mi viene rivolta dai campionesi.Con un comune in dissesto finanziario, in quanto gravato da una montagna di debiti e senza i trasferimenti del Casinò, le normative sugli enti locali, rendevano obbligatorie le scelte che ho dovuto prendere''.

Le maggior difficoltà?

''Il passaggio doganale, con tutte le condizionalità previste che hanno posto il comune nella condizione di confrontarsi con le normative italiane che prima non sono state mai applicate: le targhe e la patente svizzera, la posta, i trasporti, i rifiuti, l'imposta locale sui consumi. Problemi ancora aperti''.

Campione uscirà da questa situazione e se si di cosa necessità l'enclave?

''Considerato che il passato non torna, per cui pensare di tornare a tenere in piedi il paese con il solo casinò, anche se si tratta di un'azienda dalle grande potenzialità, sarebbe sbagliato. Occorre sviluppare il turismo, il commercio. Sfruttare i benefici fiscali previsti dal Mef per incentivare l'insediamento a Campione di nuove opportunità occupazionali''.

Ma secondo lei sarebbe stato possibile evitare la chiusura della casa da gioco, anticipo di uno tsunami che ha travolto la comunità campionese?

''Se si fosse tentata la strada del fallimento in proprio o l'amministrazione controllata ora saremo a raccontare una storia diversa''.

In questi anni Roma ha mostrato attenzione per Campione d'Italia?

''Si, compatibilmente i problemi del nostro Paese. Dico questo anche in considerazione del fatto che ho avuto l'occasione di confrontarmi con i massimi livelli nazionali. Intendo, i ministri''.

Il nuovo sindaco dell'enclave si troverà a risolvere un problema che sembra insuperabile: il bilancio comunale. Si potrà fare?

''Si, se però riuscirà a rifinanziare con le banche i mutui che come un macigno gravano sulle finanze del comune. Si tratta di 6,5 milioni di euro l'anno, legati alla nuova sede del casinò. Io non ci sono riuscito, nonostante avesse ripetutamente sollecitato le banche''.

E senza bilancio comunale, il comune sarà nuovamente commissariato?

''Spero tanto di no, in quanto è giusto che ad amministrare il comune sia un sindaco scelto dai cittadini''.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved