fermato-a-ridosso-della-dogana-con-1-2-chili-di-cocaina
Il panetto era occultato in un doppiofondo (archivio Ti-Press)
05.06.2020 - 17:20
di Marco Marelli

Fermato a ridosso della dogana con 1,2 chili di cocaina

Arrestato un 27enne calabrese residente in Svizzera. La Procura di Como chiederà la collaborazione della Polizia elvetica

Un 27enne calabrese, residente in Svizzera (non è dato sapere in quale Cantone) è stato arrestato, a ridosso della dogana di Brogeda, dagli agenti della Polizia di frontiera di Ponte Chiasso, in quanto trovato in possesso di 1,2 chili di cocaina. Il 27enne, che viaggiava in direzione della Svizzera, è finito al Bassone, carcere lariano.

Il giovane era in auto da solo ed è apparso agitato ai poliziotti, che si sono insospettiti. Da qui la decisione di perquisire la sua vettura. La cocaina, un unico panetto nascosto in un doppiofondo, è stata annusata da un cane antidroga della Guardia di finanza di Ponte Chiasso. Oltre alla cocaina, i poliziotti hanno sequestrato anche due cellulari, 850 euro e 510 franchi. L'autovettura è stata confiscata.

Il giovane al Bassone è finito con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Al momento dell'arresto non ha fornito informazioni sulla provenienza della cocaina. La Procura di Como è intenzionata a chiedere la collaborazione della Polizia svizzera.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved