foto Ti-Press
Confine
18.10.2019 - 14:250

Grosso sequestro alla dogana di Lavena Ponte Tresa

La Guardia di finanza ha sequestrato titoli e soldi per oltre 180mila euro ad un cittadino israeliano, si stava recando a Malpensa dalla Svizzera

Grosso sequestro di valuta nei giorni scorsi alla dogana di Lavena Ponte Tresa. Le fiamme gialle della Guardia di finanza di Luino e i funzionari di dogana hanno trovato nel portafoglio di un istraeliano banconote (dollari usa, euro, franchi svizzeri e shekel istraeliani) per alcune migliaia di euro e due assegni per un valore di 180 mila euro. Banconote e assegni sono stati sequestrati in quanto l'uomo non è stato in grado giustificarne il possesso.

L'israeliano era al voltante di una autovettura di grossa cilindrata che aveva preso a noleggio a Malpensa, dove era diretto per imbarcarsi su un volo diretto a Tel Aviv.  Sull'autovettura c'erano altri tre israeliani, fra cui due donne.  Tutti perquisiti, come l'autovettura e i loro bagagli, risultati pulito. Nel portafoglio (decisamente gonfio) del conducente dell'autovettura il tesoro. La Procura di Varese ipotizzando il reato di riciclaggio ha aperto un'inchiesta. I quattro israeliani hanno affermato di aver trascorso alcuni giorni di vacanza in Ticino. 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved