Confine
12.04.2019 - 18:180

Tre vincite da 100mila euro nel Comasco

Le schedine del 10eLotto erano peraltro state compilati con gli stessi numeri da tre persone che non si conoscevano

Tre vincite da 100mila euro al 10eLotto ieri nel Comasco. Una delle numerose lotterie in auge in Italia, con centinaia di estrazioni (una ogni cinque minuti) al giorno. La singolarità, se così si può affermare, deriva dal fatto che le tre vincite sono state fatte in occasione della medesima estrazione e con gli stessi numeri, da parte di tre differenti persone.

Due vincite sono attribuite ad altrettante donne che prima di ieri non si conoscevano. Donne che hanno giocato una schedina con gli stessi numeri, dal 20 al 29, e con il doppio numero oro. Schedina costata 3 euro. Questo a Lurate Caccivio, ad una decina di chilometri dal confine con il Canton Ticino, al bar-tabaccheria Dominioni. ''Su dieci numeri ne sono usciti nove con oro e doppio oro'', fa sapere Silvia Dominioni, titolare con la sorella Federica del bar-tabaccheria che ieri ha registrato anche quattro vincite da 500 euro al Gratta e Vinci.

Una curiosità: una delle due donne prima della schedina vincente ne aveva giocata una con gli stessi numeri. È tornata a giocare in quanto il bar-tabaccheria Dominioni si trova sulla strada da casa allo studio del medico di famiglia dal quale si sarebbe dovuta recare per farsi prescrivere alcuni farmaci. Sentiva che quello di ieri era il suo giorno fortunato. Lo è stato anche per un giocatore che in un bar di Vertemate, comune della Bassa Comasca, nello stesso istante delle giocate delle due donne di Lurate Caccivio, ha fatto la sua giocata da tre euro con i dieci numeri da 20 a 29, con doppio oro.  ''Quando si è accorto di aver vinto mi ha chiesto spiegazioni'', racconta Emanuele Bianchi, titolare dell'omonimo bar: ''Poi ha pagato da bere a tutti i presenti''.

© Regiopress, All rights reserved