laRegione
Nuovo abbonamento
Keystone
Economia
16.01.2020 - 10:110

Sorvegliare i top manager lede alla reputazione

Per Thomas Bauer, presidente della Finma, i pedinamenti rischiano di ripercuotersi sull'immagine del settore bancario

Il caso dei pedinamenti di top manager presso Credit Suisse non comporta rischi per l'intero settore bancario, ma effetti sulla reputazione: lo afferma il presidente dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) Thomas Bauer.

In un'intervista pubblicata oggi dalle testate Tamedia Bauer non risponde al quesito sulla legalità della sorveglianza di dipendenti da parte delle banche. "Il ricorso a società di sicurezza esterne non è di per sé un problema di competenza dell'autorità di vigilanza", spiega. "Nel caso in questione, tuttavia, vi sono ancora questioni aperte in merito alla governo d'impresa, per esempio in relazione alla documentazione, al controllo, al comportamento informativo e ai canali di comunicazione".

Il presidente della Finma non prende posizione nemmeno sull'eventualità che esistano altri casi analoghi, né sulle possibili sanzioni in cui potrebbe incorrere l'istituto. "Nella verifica si tratta innanzitutto di rispondere alle domande che abbiamo: se da questo poi emergeranno conseguenze è ancora da vedere".

© Regiopress, All rights reserved