Economia
05.03.2019 - 18:490

Ecco la nuova banconota da 1'000 franchi

La Banca nazionale la emetterà dal 13 marzo. L'elemento principale è la parola che mostra la cultura della comunicazione in Svizzera.

La Banca nazionale svizzera (Bns) metterà in circolazione la nuova banconota da 1000 franchi il prossimo 13 marzo. È la quinta, dopo quelle da 50, da 20, da 10 e da 200 franchi, delle sei banconote della nuova serie. Fino a nuovo avviso le attuali banconote dell’8a serie continueranno a valere come mezzo di pagamento legale.

Il tema della nuova serie è «La Svizzera nei suoi molteplici aspetti». Ogni biglietto presenta un aspetto tipico del nostro Paese, illustrato mediante diversi elementi grafici. La banconota da 1000 franchi, il cui elemento principale è la parola, mostra la cultura della comunicazione in Svizzera. I motivi marcanti presenti su tutte le nuove banconote sono la mano e il globo.

I tagli della nona serie sono gli stessi di quella attuale e anche il loro colore predominante rimane invariato. Il nuovo biglietto da 1000 franchi continuerà dunque a essere di colore viola. Cambia invece il formato: le nuove banconote sono più piccole e quindi più maneggevoli. Esse si contraddistinguono per l’innovativa combinazione di complesse caratteristiche di sicurezza con una veste grafica sofisticata e garantiscono un’elevata sicurezza anticontraffazione.

L’emissione della nuova serie di banconote si concluderà con il biglietto da 100 franchi, che sarà presentato il 3 settembre 2019 ed emesso il 12 settembre 2019. La nuova banconota da 1000 franchi sarà messa in circolazione a partire dal 13 marzo 2019 agli sportelli della BNS a Berna e Zurigo, nonché presso le agenzie della Banca nazionale gestite dalle sedi principali di 14 banche cantonali. Presso le banche e la Posta, i nuovi biglietti saranno disponibili nei giorni successivi a tale data.

Potrebbe interessarti anche
Tags
serie
banconota
banconote
nuova banconota
svizzera
banconota franchi
nuova banconota franchi
nuova serie
banca nazionale
biglietto
© Regiopress, All rights reserved