Una tantum per archiviare
Economia
04.05.2017 - 14:580
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:18

Google verserà 303 milioni di euro all'Italia per risolvere un contenzioso fiscale

Google e l’Agenzia italiana delle entrate hanno raggiunto un accordo "per risolvere senza controversie le indagini relative al periodo tra il 2002 e il 2015. In aggiunta alle tasse già pagate in Italia per quegli anni, Google pagherà altri 306 milioni di euro". Lo ha indicato un portavoce di Google.

Di questi 306 milioni di euro, "oltre 303 milioni sono attribuiti a Google Italy e meno di 3 milioni a Google Ireland", chiarisce l’addetto stampa. Google "conferma il suo impegno nei confronti dell"Italia e continuerà a lavorare per contribuire a far crescere l’ecosistema online del paese".

L’accordo mette fine alla controversia sotto il profilo tributario. Dal punto di vista penale in procura a Milano mesi fa è stata chiusa un’inchiesta per una presunta evasione fiscale a carico di alcuni manager del gruppo.

L’accordo tra Google e l’Agenzia delle Entrate per un maxi versamento sotto il profilo tributario segue quello del dicembre 2015 tra Apple e la stessa Agenzia con il colosso di Cupertino che, in quel caso, versò più o meno la stessa cifra, 318 milioni di euro.

La procura di Milano, guidata da Francesco Greco negli ultimi anni sta portando avanti o ha già chiuso sul piano penale (mentre in parallelo corre quello tributario) tutta una serie di procedimenti per evasione fiscale sui colossi del web, tra cui Google e Apple appunto, ma anche su Amazon e Facebook.

© Regiopress, All rights reserved