danza
06.12.2022 - 15:37
Aggiornamento: 15:59

Una versione quasi distopica de ‘Il lago dei cigni’ al Lac

Il coreografo Angelin Preljocaj porta sulla scena luganese (9 e 10 dicembre) la sua compagnia di balletto che si esibirà nel capolavoro rivisitato

una-versione-quasi-distopica-de-il-lago-dei-cigni-al-lac
Jean-Claude Carbonne
Il lago dei cigni

‘Il lago dei cigni’, il più popolare fra i balletti classici narrativi, verrà rappresentato dal Ballet Preljocaj al Lac di Lugano venerdì 9 e sabato 10 dicembre (alle 20.30). Il capolavoro musicale di Ciajkovskij è stato rivisitato nella versione contemporanea del coreografo franco-albanese Angelin Preljocaj, concepita e realizzata per la sua compagnia di danza, con sede a Aix-en-Provence.

Alla composizione ciajkovskijana, il coreografo ha affiancato arrangiamenti più contemporanei, portando sulla scena una versione insolita, con un ensemble di ventisei danzatori che si muoveranno in una scenografia basata su proiezioni video e incursioni di musica elettronica, realizzate dal collettivo 79D. Ne fiorisce un racconto attualizzato, trasposto nel mondo dell’industria e della finanza. Mantenendo l’alternanza tra mondo reale e universo fantastico, Preljocaj si focalizza sugli impulsi di ciascun personaggio con uno sguardo all’ecologia e al futuro.

Per informazioni sullo spettacolo e sulla prevendita dei biglietti, consultare il sito www.luganolac.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved