13.04.2022 - 13:18
Aggiornamento: 14:46

Locarno75, Pardo d’onore a Kelly Reichardt

La regista e sceneggiatrice statunitense riceverà il premio il 12 agosto in Piazza Grande

locarno75-pardo-d-onore-a-kelly-reichardt
David Godlis
Kelly Reichardt

Locarno 75 celebra il cinema indipendente americano con un Pardo d’onore a Kelly Reichardt, regista e sceneggiatrice statunitense nota per il suo stile minimalista e lento che il pubblico di Locarno ha già avuto modo di conoscere con ‘First Cow’, film d’apertura dell’edizione 2020. Quest’anno saranno proiettati, in omaggio a Reichardt che ritirerà il Pardo d’onore Manor venerdì 12 agosto, ‘Meek’s Cutoff’ (2010) e ‘Night Moves’ (2013), entrambi presentati in concorso a Venezia. Il primo è un western su una delle tante carovane dirette a Ovest lungo la pista dell’Oregon; il secondo, con Dakota Fanning, Jesse Eisenberg e Peter Sarsgaard, racconta di tre ambientalisti estremisti e del loro progetto di far saltare in aria una diga.

"Interpretiamo il 75esimo anniversario del Festival non solo come un’occasione per voltarsi indietro, ma come un’opportunità per immaginare il futuro" ha dichiarato il direttore artistico Giona A. Nazzaro. "La scelta di omaggiare Kelly Reichardt, segno di un cinema contemporaneo, in pieno svolgimento, partecipa del desiderio di guardare avanti, abbracciando le diversità e i cambiamenti. Espressione della capacità inesauribile del cinema statunitense di reinventarsi, Kelly Reichardt è oggi, forse, la cineasta più appassionante in attività".

Nata a Miami, in Florida, Kelly Reichardt nel 1994 ha presentato il suo primo lungometraggio, il noir ‘River of Grass’, al Sundance e alla Berlinale. Successivamente ha dedicato alcuni anni alla forma breve, per tornare al lungometraggio nel 2006 con ‘Old Joy’, basato su un racconto dello scrittore americano Jonathan Raymond. Presentato anch’esso al Sundance, è stato il primo film statunitense a vincere il Tiger Award all’International Film Festival Rotterdam. Il successivo ‘Wendy and Lucy’ (2008) è stato presentato nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes 2008, dando avvio a una collaborazione con l’attrice Michelle Williams proseguita con altri tre titoli. ‘Certain Women’ (2016), adattamento di tre racconti brevi di Maile Meloy, ha vinto il premio come miglior film al BFI London Film Festival nel 2016. I suoi film più recenti sono ‘First Cow’, portato in concorso alla Berlinale nel 2020, e ‘Showing Up’ (2022).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved