premi-del-cinema-svizzero-favorito-soul-of-a-beast
Soul of a Beast
ULTIME NOTIZIE Culture
Musica
8 ore

Frequenze libere, Trio Libelle allo Spazio Elle

Raphael Loher, Nils Fischer e Silke Strahl per il sesto appuntamento della rassegna, domenica 22 maggio alle 17.30 a Locarno
Concerti
9 ore

Enrico Pieranunzi a Jazz in Bess

Tra i più noti e apprezzati protagonisti della scena jazzistica internazionale, è atteso domenica 22 maggio alle 20.30
Danza
10 ore

Manca poco al Lugano Dance Project

Tra mercoledì 25 e domenica 29 maggio, Lugano si trasforma nella città della danza
Spettacoli
11 ore

Dagli Aphrodite’s Child a ‘Blade Runner,’ addio a Vangelis

Il compositore greco, autore di celebri colonne sonore e tastierista della band prog-rock con Demis Roussos è morto oggi a 79 anni
Streaming
11 ore

Fughe di notizie su ‘Stranger Things’, Netflix nella bufera

Tra le carte di un Monopoly promozionale, ve ne sarebbero alcune che rivelerebbero particolari della trama ancora top secret della quarta stagione
Cinema
11 ore

‘Marx può aspettare’ di Bellocchio all’Otello di Ascona

In versione originale italiana con sottotitoli in tedesco, il documentario presentato a Cannes nel 2021
Cannes 75
12 ore

Tom Cruise inonda il cielo sulla Croisette

Era il giorno di ‘Top Gun: Maverick’, ma anche del Bellocchio di ‘Esterno notte’, Aldo Moro diventato serie. E di due film in concorso non ‘globalizzati’
Società
15 ore

Prodigio di libertà e indipendenza: è Anna Kuliscioff

Alla Biblioteca cantonale di Locarno, domani sera, una conferenza per conoscere una delle protagoniste del socialismo e del femminismo italiani
Arte
16 ore

L’aridità andina del fotografo Gian Paolo Minelli

Alla Polus di Balerna fino al 9 giugno ‘Aridez’, progetto scaturito da un lungo viaggio sulle Ande
L’intervista
18 ore

Dodi Battaglia, ‘Inno alla musica’ e ai Beatles (Days)

Stasera a Bellinzona in Piazza del Sole, l’ex Pooh tra grandi successi e brani del nuovo album. ‘Quando sul palco mi volto, vedo ancora Stefano’
25.01.2022 - 15:22
Aggiornamento : 15:50

Premi del cinema svizzero, favorito ‘Soul of a Beast’

Otto candidature per il film di Lorenz Merz, in concorso al Festival di Locarno. Sei nomination per ‘La Mif’ di Frédéric Baillif

Ats, a cura de laRegione

‘Soul of a Beast’ di Lorenz Merz, con ben otto candidature ai Premi del cinema svizzero 2022, ha trionfato alla Notte delle nomination che si è tenuta lunedì sera a Soletta nell’ambito delle Giornate cinematografiche del cinema svizzero. Con sei candidature, anche ‘La Mif’ di Frédéric Baillif è tra le pellicole favorite per la cerimonia di premiazione che si terrà il 25 marzo a Zurigo.

Lo scorso agosto ‘Soul of a Beast’ era stato l’unico lungometraggio svizzero nel Concorso internazionale del Locarno Film Festival. Il film narra gli alti e bassi della vita dell’adolescente-padre Gabriel (Pablo Caprez), in particolare la sua relazione con Corey (Ella Rumpf), la ragazza del suo migliore amico Joel (Tonathiu Radzi), di cui si innamora. Per i premi Quartz, il film è candidato come miglior film, migliore musica da film, migliore fotografia, miglior montaggio, miglior suono, migliore interpretazione da non protagonista, migliore interprete maschile e Migliore interprete femminile.

Come detto, anche ‘La Mif’ di Baillif, premiato allo Zurich Film Festival, è candidato per la categoria di miglior film svizzero dell’anno, oltre che in quelle per miglior sceneggiatura, miglior interprete femminile (Claudia Grob), miglior interpretazione da non protagonista (due volte, con Charlie Areddy e Anaïs Uldry) e miglior montaggio. Quello di Baillif è un film corale, realizzato coinvolgendo un gruppo di ragazze che, provenendo da famiglie disagiate, vivono in un foyer, una struttura protetta dove trovano una nuova famiglia, ‘la mif’ come si dice in gergo.

Veterani dei Quartz in corsa

Per le performance degli attori protagonisti, i lungometraggi ‘Stürm: Bis wir tot sind oder frei’ di Oliver Rihs e ‘Und morgen seid ihr tot’ di Michael Steiner hanno un totale di tre nomination. Il due volte vincitore del Quartz Sven Schelker (‘Und morgen seid ihr tot’) e l’attore di ‘Stürm’ Joel Basman, già vincitore di un Premio del cinema svizzero, sono in corsa con l’attore di ‘Soul of a Beast’ Pablo Caprez.

Marie Leuenberger, che intepreta l’avvocato di ‘Stürm’, Barbara Hug, e che ha già vinto due Premi del cinema svizzero, è nominata come migliore attrice insieme a Ella Rumpf (‘Soul of a Beast’) e Claudia Grob (‘La Mif’).

‘Und morgen seid ihr tot’ può ambire inoltre a un Quartz nelle categorie migliore musica da film e miglior fotografia.

Due nomination per ‘Olga’, la coproduzione franco-svizzera di Elie Grappe, che era in corsa agli Oscar di quest’anno per la Svizzera ma che poi non è riuscita a entrare nella shortlist. La storia di una giovane ginnasta di origine ucraina che vuole assicurarsi un posto nella squadra nazionale svizzera mentre la rivolta di Piazza Maidan scoppia in Ucraina, sconvolgendo la sua vita, è in corsa per il miglior lungometraggio e la migliore sceneggiatura.

Inoltre, ‘Wet Sand’ di Elene Naveriani e ‘Azor’ di Andreas Fontana (nominato anche per la migliore sceneggiatura, la migliore fotografia e il miglior suono) si sono qualificati per il titolo di miglior lungometraggio.

Nella categoria documentari, ‘Apenas el sol’ di Arami Ullón, ‘Dida’ di Nikola Ilić e Corina Schwingruber Ilić, ‘Les guérisseurs’ di Marie-Eve Hildbrand, ‘Ostrov - The Lost Island’ di Laurent Stoop e Svetlana Rodina e ‘Réveil sur Mars’ di Dea Gjionovci si contendono il primo premio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cinema premi cinema svizzero quartz
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved