eurovision-song-contest-cinque-citta-in-lizza-roma-non-c-e
Måneskin, trionfatori a Rotterdam 2021 (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Culture
Musica
6 ore

Depeche Mode in lutto: è morto il tastierista Andy Fletcher

Fondatore insieme a Martin Gore e David Gahan della band synth pop britannica, aveva sessant’anni. L’annuncio sui canali ufficiali della band britannica
Spettacoli
7 ore

Gran Bretagna, Kevin Spacey incriminato per aggressione sessuale

La procura ha deciso per l’incriminazione del Premio Oscar in base ai risultati condotte da Scotland Yard su episodi datati di almeno un decennio.
Sulla croisette
7 ore

Cannes, Elvis e gli altri

Quello di Luhrmann su Elvis Presley è un biopic non sempre convincente; straordinario è ‘Tori e Lokita’ dei fratelli Dardenne; delude Claire Denis
Arte
7 ore

Mario Comensoli, c’erano una volta gli uomini in blu

Per i cent’anni dell’artista, lo Spazio Officina ospita, dal 29 maggio al 24 luglio 2022, le opere dedicate agli immigrati italiani
Naufraghi.ch
8 ore

Il massimo di diversità nel minimo spazio

‘Un Occidente prigioniero’, due saggi di Milan Kundera appena riuniti in volume da Adelphi
Spettacoli
9 ore

È morto l’attore Ray Liotta

Recitò in ‘Quei bravi ragazzi’ di Scorsese e molti altri film. Prossimo alle nozze, sarebbe deceduto nel sonno nella Repubblica Dominicana
Danza contemporanea
13 ore

Lugano Dance Project si prepara al venerdì di ‘Fables’

Si inizia alle 11 con Cristina Kristal Rizzo; alle 21 la nuova creazione della coreografa canadese Virginie Brunelle
Festival della Musica
18 ore

La lirica torna ad Arbedo con il ‘Quartet’

Domenica 5 giugno alle 17.30 presso la sala Multiuso del Centro Civico, un concerto ispirato al film di Dustin Hoffman
25.08.2021 - 10:59
Aggiornamento : 16:36

Eurovision Song Contest, cinque città in lizza: Roma non c'è

Bologna, Milano, Pesaro, Rimini e Torino, una di esse ospiterà l'edizione 2022. Sarebbe fuori dai giochi la capitale, con strascico di polemiche

Ansa, a cura de laRegione

Sono Bologna, Milano, Pesaro, Rimini e Torino le cinque città in lizza nel rush finale della gara per la scelta della città che ospiterà l'Eurovision Song Contest (Esc) 2022. Tra la fine di agosto e l'inizio di settembre si saprà quale di loro è stata scelta dalla Rai e dall'European Broadcasting Union (Ebu). Su 17 città che avevano manifestato interesse, solo 11 hanno poi effettivamente presentato un dossier di candidatura. Un'ulteriore scrematura, in base alla documentazione presentata e raffrontata ai requisiti richiesti dal bando di candidatura, ha portato all'individuazione delle cinque finaliste. Sarebbero quindi fuori dai giochi Acireale, Alessandria, Genova, Palazzolo Acreide, Sanremo e Roma. Un'esclusione, quella della capitale dell'Italia, con strascico di polemiche, anche elettorali in vista delle amministrative. Nello specifico, Italia Viva accusa la sindaca uscente Virginia Raggi di non avere fatto nulla “né per i giovani talenti, né per i grandi eventi musicali”.

I criteri imposti dall'Ebu

Secondo il sito Eurofestival Italia, i criteri fissi, stabiliti dall'Ebu, che le città candidate devono obbligatoriamente possedere sono la presenza di un aeroporto internazionale a non più di 90 minuti dalla città; oltre duemila camere d'albergo nella zona vicina all'evento; un'infrastruttura (stadio/sede/centro) in grado di ospitare una trasmissione in diretta su larga scala con una serie di requisiti minimi. Deve essere “al coperto, dotata di aria condizionata secondo gli standard vigenti e ben perimetrabile; avere una capienza di 8-10mila spettatori nella sala principale durante l'evento Esc (che corrisponda al 70% della capienza massima prevista per i normali concerti, prendendo in considerazione le specifiche esigenze di ESC per palco e produzione); essere dotata di un'area principale che possa ospitare un allestimento e tutti gli altri requisiti necessari a realizzare una produzione di alto livello con altezze disponibili di circa 18 metri, in particolare, con buone capacità di carico sul tetto, e facile accesso al carico; avere una struttura logistica intorno all'area principale che supporti le esigenze della produzione di ESC quali: infrastrutture per la sicurezza, un centro stampa per mille giornalisti, un'area per le delegazioni (artisti) che includa i camerini, strutture per il personale e uffici, un'area per l'hospitality, servizi per il pubblico come toilettes e punti per la vendita di cibo e bevande; disporre di aree a raso e di facile accesso contigue e integrate nel perimetro dell'infrastruttura per il supporto tecnicologistico di 5mila mq; essere disponibile esclusivamente per 6 settimane prima dell'evento, 2 settimane durante lo spettacolo (che si svolgerà a maggio) e una settimana dopo la fine dell'evento per lo smontaggio.

Rimini ha indicato il padiglione della Fiera; Pesaro, la più piccola delle cinque finaliste, la Vitrifrigo Arena, il versatile palasport alle porte della città, in grado di accogliere 11mila spettatori.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
candidature ebu eurovision song contest roma
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved