Seattle Kraken
3
CHI Blackhawks
2
fine
(0-0 : 1-2 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
NY Islanders
0
PHI Flyers
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
NAS Predators
02:00
 
golden-globe-una-riforma-per-salvare-i-premi
Globi d'oro (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Culture
Scienze
6 ore

Scoperto il primo pianeta ovale come una palla da rugby

’Scovato’ grazie al satellite Cheops dell’Esa. Si chiama Wasp-103b, è a 1’800 anni luce da noi e compie un’orbita in meno di un giorno.
Culture
6 ore

Sostegno alla cultura, rinnovati gli accordi triennali

Prolungato li sostegno per il periodo 2022-24 per le associazioni culturali attive nei sei principali comuni e per i Circoli del cinema
Culture
7 ore

‘Traditi dagli ebrei’, disse Otto Frank: un libro lo conferma

Il padre di Anna lo affermò nel 1948. In ‘Chi ha tradito Anne Frank’ di Rosemary Sullivan, l’indagine che ha portato a questa conclusione
Covid e cultura
7 ore

Scuole musica e federazione bandistica chiedono deroga al Decs

Nella lettera indirizzata a Manuele Bertoli ‘l’inaccettabile discriminazione tra giovani ticinesi impegnati nella formazione musicale e coetanei svizzeri’
Cinema Teatro Chiasso
7 ore

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show: si recupera il 10 aprile

Riprogrammato il concerto con i due mattatori annullato lo scorso 8 gennaio
Cinema
8 ore

Visions du Réel, Marco Bellocchio ospite d’onore

L’omaggio di Nyon al regista, sceneggiatore e produttore italiano prevede una retrospettiva e la presentazione di un nuovo documentario.
Musica
8 ore

Raggiunto accordo sull’eredità di Prince: vale il doppio

Il lascito del ‘folletto’ è di 156,4 milioni di dollari, quasi il doppio della stima precedente. Gli eredi potrebbero sfruttare la vendita del catalogo
Scienze
11 ore

In 500 anni si è estinto il 10% delle specie conosciute

Lo dice uno studio coordinato tra università delle Hawaii e Museo di storia naturale di Parigi pubblicato su Biological Reviews
Jazz in Bess
14 ore

Suisse Diagonales Jazz, Lombardi & Salis prima dei Mohs

Secondo appuntamento ticinese del festival svizzero: alle 20.30 i 30 anni di sodalizio dei due ticinesi; alle 22 il quartetto capitanato da Kysk e Valazza
Cinema
15.07.2021 - 18:350
Aggiornamento : 18:59

Golden Globe, una riforma per salvare i premi

Tacciata dal New York Times di essere una 'casta razzista', la Hollywood Foreign Press Association incrementa il numero di affiliati e garantisce più trasparenza.

Nella bufera da mesi dopo le accuse del Los Angeles Times di essere “una casta razzista”, la Hollywood Foreign Press Association fa un nuovo tentativo di riforma: più affiliati – non solo gli 80 originali tra cui nessun nero – e più trasparenza nelle operazioni sono al centro delle nuove proposte presentate all'associazione dei giornalisti stranieri nella mecca del cinema da Todd Boehly, il presidente della holding Eldridge Industries a cui fa capo lo studio Dick Clark che da decenni produce i Golden Globes. Al centro del piano c'è l'aggiunta immediata di 50 nuovi giornalisti votanti per l'assegnazione dei premi con una enfasi sulla diversità e la creazione di una società a scopo di lucro governata da un consiglio di 15 membri per capitalizzare sulla cerimonia dei premi: un progetto finanziariamente importante dopo che a maggio la Nbc, che tradizionalmente li mandava in onda, aveva annunciato una pausa di riflessione per l'edizione 2022. Verrebbero inoltre adottate misure più severe e trasparenti per il rinnovo delle credenziali degli associati: un privilegio che in passato ha garantito accesso esclusivo a star e conferenze stampa e che adesso sarebbe verificato anno per anno in base all'effettiva produzione.

Per spingere sul piano, Eldridge ha ottenuto il sostegno di Jesse Collins, veterano produttore afro-americano di Grammy e di Oscar: “È una opportunità eccitante di essere parte di un vero cambiamento", ha spiegato quest'ultimo. L'interesse di Eldridge nasce perché fino a quest'anno i Golden Globes sono stati una gallina dalle uova d'oro per la Hollywood Foreign Press, Dick Clark Productions e la Nbc con proventi da decine di milioni di dollari in spot tv durante la notte delle stelle più divertente di Hollywood. La holding, spiega oggi il New York Times, vuole ridare stabilità economica ai premi e si parla anche di produrre versioni locali o addirittura all'estero dello show che usualmente ogni gennaio fa da apripista agli Academy Awards, oppure di trasformare la cerimonia in un evento di varie serate. Se la Hollywood Foreign Press si muoverà speditamente – non semplice viste le faide intestine che negli ultimi mesi hanno dilaniato l'organizzazione – Eldridge pensa di poter addirittura salvare l'edizione 2022. Tutto sta adesso alla membership che dovrebbe votare sul piano quest'estate: per approvarlo servirà la maggioranza dei due terzi.

Intanto, a puntare il riflettori sulle nuove proposte sono quanti a Hollywood – star, agenti, cineasti produttori e showrunner – stanno facendo pressing sulla Hfpa perché cambi rotta. Se ne parla da quando in febbraio, alla vigilia dei premi, l'articolo del Los Angeles Times aveva messo in luce l'assenza di giornalisti neri nella membership e i lauti salari pagati ai soci per lavori svolti in vari comitati interni. Il quotidiano non aveva mollato la presa dopo il primo scoop e da allora ha dedicato oltre 40 articoli ai problemi dell'associazione, mentre si sfilavano uno dietro l'altro Netflix, Amazon e Warner Media e divi come Tom Cruise e Scarlett Johannson minacciavano il boicottaggio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved