Portogallo
2
Germania
4
fine
(1-2)
Spagna
Polonia
21:00
 
golden-globe-netflix-e-amazon-mollano-hollywood-foreign-press
Scarlett Johansson (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
2 min

Piano City Milano, il grande abbraccio collettivo della Decima

Cento concerti in tre giorni, tremila in 10 anni, e una sola regola 'rigidissima': il pianoforte. A colloquio con Ricciarda Belgioioso, co-direttrice artistica
Arte
2 ore

Riscoprire le opere di Antonio Ciseri

In occasione del bicentenario della nascita del pittore, è stato realizzato un itinerario che attraversa diverse località ticinesi
Musica
3 ore

Final Step, per riconnetterci è uscito ‘Disconnections’

Con Matteo Finali tra le storie musicali (anche di famiglia) di un album che è un invito a riprenderci i suoni delle nostre vite (reali).
Culture
5 ore

A Leontica tutte le strade portano alla pozza

Per tutti coloro che arrivano in paese seguendo le tracce lasciate dal romanzo di Fabio Andina, domenica 27 giugno s'inaugura Il Sentiero del Felice (siamo tutti invitati)
Società
7 ore

Addio Lugano bella, la storia dell’anarchico Pietro Gori

Gli ideali politici di un uomo che rifiutava la violenza e la scienza della devianza di Lombroso: intervista allo storico Massimo Bucciantini
Società
15 ore

34 donne accusano Pornhub di sfruttamento e pornografia minorile

Secondo lo studio legale si tratta di "una causa storica contro il traffico di esseri umani e la pornografia minorile nell'industria del porno online"
Spettacoli
1 gior

Golden Globes, si spacca la Foreign Press Association

Dimessi due membri dell'ente che organizza i premi, denunciando ancora una volta un ambiente tossico e resistenza al cambiamento.
Culture
1 gior

Il Locarno Film Festival punta sui giovani

Il Locarno Film Festival punta sui giovani. Con programmi a loro dedicati si vuole formatore dei futuri professionisti del mondo del cinema.
Spettacoli
1 gior

Ceresio Estate, omaggio ‘celestiale’ a Luciano Sgrizzi

Intervista a Davide Macaluso, la cui celesta sarà protagonista del concerto di lunedì 21 giugno a Carabbia
Cinema
09.05.2021 - 10:570
Aggiornamento : 16:51

Golden Globe, Netflix e Amazon mollano Hollywood Foreign Press

L'organizzazione che assegna i premi sotto accusa dopo inchiesta giornalistica: nessun giornalista nero, regali dagli studios e 'sessismo', dice Scarlett Johansson.

La bufera sulla Hollywood Foreign Press non accenna a placarsi: prima Netflix e poi a ruota Amazon hanno tagliato i ponti con l'organizzazione che ogni anno assegna i Golden Globe fino a quando quest'ultima non avrà adottato “riforme più significative” sul fronte della membership e delle regole etiche. 

L'associazione dei giornalisti stranieri a Hollywood era finita nella bufera dopo un'inchiesta del Los Angeles Times pubblicata alla vigilia della cerimonia di quest'anno. “Non abbiamo lavorato con la Hfpa da quando sono stati sollevati questi problemi e, come il resto dell'industria, ci aspettiamo una risposta più incisiva per cambiare posizione”, ha dichiarato la responsabile degli studi Amazon Jennifer Salke. Poche ore prima era stata Netflix a dare la linea: il colosso dello streaming che quest'anno ha ricevuto più nomination (42) e vinto più Golden Globe (10) di ogni altro studio di Hollywood aveva chiuso i rapporti con l'organizzazione dietro i premi, in attesa di una vera riforma. L'avvertimento era arrivato sotto forma di una lettera del co-ceo e capo dei contenuti Ted Sarandos ai vertici della Hfpa, poco dopo che l'assemblea dell'associazione aveva approvato una serie di misure proposte dal board. Accusata di essere una “casta” che non include al suo interno giornalisti neri, l'associazione aveva adottato due giorni fa un piano in base al quale si impegnava di aumentare il numero dei reporter di colore, introducendo al tempo stesso restrizioni sui doni da parte degli studi e sui pagamenti che i membri hanno finora ricevuto per far parte dei suoi comitati.

Secondo Sarandos, la riforma approvata non basta a segnalare un vero cambio di rotta: il capo di Netflix ha giudicato inaccettabili i tempi che la Hfpa si è data per aumentare del 50% la sua membership (attualmente 86 giornalisti, nessuno dei quali nero) nell'arco dei prossimi 18 mesi. A irritare era stato anche il fatto che il 10% dell'organizzazione si era astenuta o non aveva partecipato al voto.

Scarlett Johansson: ‘In loro conferenze stampa, domande che rasentavano molestie’

La richiesta di un passo indietro dall'organizzazione creatrice dei Golden Globes fino a quando non metterà in atto riforme più sostanziali viene anche da Scarlett Johansson. Da chi promuove un film “ci si aspetta che prenda parte alla stagione dei riconoscimenti partecipando a conferenze stampa e alle cerimonie di premiazione. In passato, questo ha spesso significato affrontare domande e osservazioni sessiste da parte di alcuni membri dell'Hfpa che rasentavano le molestie sessuali. È il motivo esatto per cui, da molti anni, mi rifiuto di partecipare alle loro conferenze”, ha spiegato l'attrice. "L'Hfpa è un'organizzazione che è stata legittimata da personaggi come Harvey Weinstein in modo da avere lo slancio per il riconoscimento dell'Academy e l'industria ha seguito l'esempio. A meno che non ci sia una riforma fondamentale all'interno dell'organizzazione, credo che sia tempo di fare un passo indietro dall'Hfpa e di concentrarci sull'importanza e la forza dell'unità all'interno dei nostri sindacati e del settore nel suo complesso" conclude Johansson.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved