julie-meletta-aspettando-l-album-can-we-talk
Dal 9 aprile il nuovo singolo (www.juliemeletta.com)
ULTIME NOTIZIE Culture
Culture
2 ore

La diversità da George Floyd all'Opéra di Parigi

Nei giorni del processo, e in nome della vittima, il ‘Rapport sur la Diversité’ di Ndiaye e Rivière apre alla più grande discussione sulla diversità razziale.
Spazio Officina Chiasso
4 ore

Genesi di Manlio Monti, artigiano dell'arte

Quasi 300 grafiche per oltre 60 nomi: da sabato 10 aprile al 3 giugno 2021 in mostra l'artista, il docente, il divulgatore, il promotore
Società
11 ore

Era il Principe Filippo, sempre un passo indietro (anche due)

È 'spirato pacificamente', quasi centenario. Di lui restano gli otto giorni di lutto, le gaffe e il gossip, che da quelle parti regna più sovrano dei sovrani.
Rsi
19 ore

‘I colori della mia terra’, Weick racconta Loredana Müller

Il documentario di Werner Weick, ritratto professionale e artistico, va in onda domenica 11 aprile su La1 per Portrait, con inizio alle 9.30.
Arte
20 ore

‘Stanza con animali’, Sandra Snozzi alla Galleria Job

Nei locali di via Borgetto 10 a Giubiasco, le creature in carta dell'artista ticinese. Fino al 24 aprile.
Culture
21 ore

Locarno, l'abbigliamento dei romani in Biblioteca (virtuale)

Mercoledì 14 aprile alle 18, in streaming, all'interno di Realia: aspetti di vita pratica nel mondo greco-romano', l'indagine condotta da Elisabetta Gagetti
Spettacoli
21 ore

Morto il rapper DMX, era in coma per overdose

Il rapper, 50enne, era stato ricoverato lo scorso 2 aprile per un attacco di cuore, conseguenza di un'overdose
Scienze
22 ore

Un apparecchio fitness per malati di Alzheimer

Uno spin-off dell'Eth di Zurigo ha sviluppato uno speciale dispositivo la cui efficacia è stata dimostrata da uno studio.
Musica
07.04.2021 - 18:500

Julie Meletta: aspettando l'album, 'Can We Talk?'

Dalla pop-dance di 'Middle May', anno 2020, alle ritmiche trap-hip hop del nuovo singolo, in uscita venerdì 9 aprile.

di B.D.

«È nato tutto da un’immagine che avevo in testa: due persone che si incontrano a una festa, e una che dice all’altra “possiamo parlare?”. La ricerca di un contatto. È un momento che può significare molte cose, e penso che sia già successo a tante persone. Per quanto mi riguarda, quel “possiamo parlare” ha a che fare con una situazione specifica: l’aver fatto un torto a qualcuno e il desiderio di poter rimediare».

La paura d'impegnarsi, di mettersi in gioco in una relazione. Di questo si parla in ‘Can We Talk?’, che dal prossimo 9 aprile sarà il nuovo singolo di Julie Meletta, cantautrice ticinese che torna a qualche mese di distanza da ‘Middle May’, svolta pop dance dai suoni «nuvolosi, fumosi o sognanti», come li definisce lei, che proseguono anche qui, ma con ritmiche mutuate dalla trap e dall'hip hop. «Quelle paure rappresentano qualcosa che ho vissuto e che mi ha tormentato per anni – spiega Meletta – e la cosa che rimaneva di più alla fine di tutto era la consapevolezza di aver ferito qualcuno. Una brutta sensazione di cui forse ho provato a liberarmi in questa canzone». 

Anche ‘Can We Talk?’, dal riff che resta, nasce dal quartetto completato da Enea, Luca e Stefano: «Sono felice di potermici confrontare, devo loro davvero molto. Quando ci siamo conosciuti, quattro anni fa, scrivevo canzoni ma non avevo idea di quello che stavo facendo. Mi hanno insegnato il metodo, la cura per le melodie e per i suoni, come si costruisce un arrangiamento e l’importanza delle strutture. Se non li avessi conosciuti, probabilmente a quest’ora canterei soltanto nelle serate karaoke».

C'è un album all'orizzonte, per Julie Meletta: «Le canzoni ci sono, ogni tanto ne scarto alcune e ne scrivo altre. Ho il brutto vizio di non essere mai contenta di quello che faccio e tendo a pensare che posso sempre fare di meglio. Per il momento voglio uscire con i singoli che più mi convincono, ma con delle uscite più ravvicinate. Entro la fine dell’anno mi piacerebbe raccogliere i singoli in un album e aggiungere delle tracce inedite» (www.juliemeletta.com). 

© Regiopress, All rights reserved