film-festival-friburgo-posticipato-a-luglio
31.01.2021 - 18:10
Ats, a cura de laRegione

Film Festival Friburgo posticipato a luglio

Gli organizzatori del Fiff hanno deciso oggi di spostare la 25ª edizione da marzo a luglio.

Nel marzo 2020, nel pieno della prima ondata, la kermesse si era tenuta online, ma quest'anno gli organizzatori sperano di poter realizzare il Festival nella maniera tradizionale: Covid permettendo, il FIFF si terrà quindi in estate con proiezioni all'aperto e nei cinema. Una modalità molto più vicina alla "filosofia del festival", sottolineano in una nota odierna.

Il FIFF ha infatti l'obiettivo di riunire davanti al grande schermo pubblico e artisti: non è possibile sapere se il 28 febbraio, quando avrebbe dovuto prendere il via originariamente l'edizione 2021, ciò sarà possibile. Da qui la decisione di posticipare l'evento.

Le nuove date sono state fissate in accordo con altre manifestazioni che si svolgono a Friburgo, il Belluard Bollwerk e il Georges Festival. Gli organizzatori, con il direttore artistico Thierry Jobin in prima linea, vogliono fare di tutto per offrire al pubblico un'edizione in presenza.

L'anno scorso, il FIFF aveva optato per una formula di emergenza, con l'edizione denominata "34 e mezzo" spalmata su diversi mesi e che ha generato 11'700 "ingressi" virtuali. "Fare tutto in maniera digitale non corrisponde tuttavia alla nostra filosofia, che è quella di offrire ai registi la distribuzione delle loro opere in un cinema, e al pubblico un'esperienza collettiva indimenticabile", precisa Mathieu Fleury, presidente dell'associazione FIFF, citato nella nota.

"Nelle condizioni attuali, il rinvio estivo è la soluzione migliore", spiega Fleury, precisando che per l'edizione 2021 non sono state però escluse le "straordinarie possibilità" della tecnologia digitale, che verranno utilizzate non per tenere le persone incollate allo schermo del loro computer bensì "per farle incontrare". In programma quindi, al termine delle proiezioni nelle sale e all'aperto, videoconferenze online che permetteranno a pubblico e registi che non hanno potuto viaggiare di incontrarsi virtualmente.

Il FIFF ha preparato per quest'anno un ricco programma che proporrà "ciò che è attualmente impossibile". Sarà infatti l'occasione per volare in Ruanda o in Messico e per scoprire i sogni cinematografici di grandi nomi del mondo della musica, di una figura emergente dell'hip-hop e di un'icona pop. I loro nomi e l'intera selezione delle pellicole saranno rivelati a giugno, quando sarà presentato il programma dettagliato del FIFF 2021.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
festival friburgo fiff
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved