Indio, California. Sorry, no Coachella (Keystone)
Spettacoli
25.03.2020 - 15:120

Anche Coachella e Glastonbury chiusi per virus

Dopo l'Eurovision Song Contest, altri due dei più imponenti raduni di folla al mondo sono annullati. E l'incertezza per l'estate regna sovrana.

Rinvii di settimane o mesi, nel peggiore la cancellazione dell'evento con conseguente aggiornamento direttamente all'edizione 2021. Al Glastonbury Festival in Gran Bretagna, al Coachella, all'Ultra Music Festival e all'SXSW negli Stati Uniti toccherà la medesima sorte toccata all'Eurovision Song Contest, in programma quest'anno a Rotterdam e già rimandato all'anno prossimo. In Italia non si sono ancora arresi il Concertone del Primo Maggio e quello di Taranto, ma l'incertezza sui destini di Firenze Rocks, i-Days di Milano, Rock in Roma, Lucca Summer Festival, Milano Summer Festival e Collisioni a Barolo resta sovrana.

Il festival di Glastonbury, nel Somerset, celebrava il 50esimo anniversario dalla nascita nel 1970. A fine giugno erano attese fino a duecentomila persone; erano già 135mila i biglietti venduti per vedere Taylor Swift, Kendrick Lamar, Paul McCartney, Diana Ross. Il Coachella Valley Music and Arts Festival, l'evento di alternative ed elettronica più grande al mondo, ha provato a limitare i danni, posticipando l'appuntamento al 9-11 ottobre e al 16-18 ottobre.

© Regiopress, All rights reserved