28.09.2022 - 17:09
Aggiornamento: 17:43

Video on Demand, cala visualizzazione abbonamento o streaming

Dopo tassi di crescita superiori al 50% nel 2020 e nel 2019, la domanda si sta notevolmente affievolendo

video-on-demand-cala-visualizzazione-abbonamento-o-streaming
Tutti i numeri

Nel 2021 le richieste di visualizzazione di film tramite servizi in abbonamento o streaming sono aumentate del 19% rispetto all’anno precedente. Dopo tassi di crescita superiori al 50% nel 2020 e nel 2019, la domanda si sta quindi notevolmente affievolendo. L’offerta di film su queste piattaforme è cresciuta in misura simile alla domanda (+22%, salita a quasi 17mila film).

Gli altri due modelli commerciali per i Video on Demand (VoD), ovvero noleggio e acquisto, stanno perdendo importanza, come negli anni precedenti. Ad esempio, nel 2021 la domanda di noleggio di film digitali è diminuita del 31%, attestandosi a un totale di 4,3 milioni di noleggi. La tendenza al ribasso degli ultimi anni si è quindi rafforzata. Nel 2019 e 2020 l’acquisto di film digitali è rimasto fermo a circa 1,2 milioni e nel 2021 è diminuito del 21%. Anche l’offerta di film in questi due modelli commerciali di VoD è diminuita, ma in modo meno marcato rispetto alla domanda (noleggio -5%, sceso a circa 29mila film; acquisto -3% sceso a circa 25’500 film).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved