27.09.2022 - 19:07

Pensi di leggere il giornale, ti trovi a far propaganda russa

Facebook blocca profili di una rete fra le più complesse mai individuata attivi soprattutto in Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Ucraina

Ats, a cura di Red.Web
pensi-di-leggere-il-giornale-ti-trovi-a-far-propaganda-russa
Ti-Press
Social

Oltre 1’600 account Facebook falsi sono stati bloccati dalla società Meta per aver diffuso propaganda russa in Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Ucraina. Lo annuncia l’azienda, sostenendo che a suo avviso si trattava della rete più grande e complessa collegata alla Russia, mai identificata dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina.

L’impresa proprietaria di Facebook e Instagram ha indicato ad Associated Press di aver identificato e disabilitato il network di fake news prima che potesse raggiungere un vasto pubblico.

L’operazione ha coinvolto più di 60 siti copia di alcuni tra i più prestigiosi quotidiani occidentali, tra cui il britannico Guardian e il tedesco Der Spiegel. Tuttavia, una volta cliccato sul sito l’utente veniva mandato su notizie di propaganda russa e disinformazione sull’Ucraina. I ricercatori di Meta hanno anche identificato e smantellato una rete molto più piccola di fake news dalla Cina che ha tentato di diffondere contenuti politici negli Stati Uniti.

L’operazione ha raggiunto solo un pubblico americano molto limitato, con alcuni post che sono stati visualizzati da una sola persona. Tuttavia, la compagnia sottolinea che si trattava del primo network di Pechino che ha preso di mira gli americani con messaggi politici in vista delle elezioni di medio termine.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved