Società
24.05.2019 - 22:450

Clima, quando le vittime sono i più piccoli

La denuncia dell'Unicef: l'impatto del riscaldamento globale sarà enorme sui bambini

Sono i bambini a pagare il prezzo più alto a causa dei cambiamenti climatici, in termini di malattie e condizioni di vita estreme, ma sono anche altamente consapevoli del problema ambientale. La denuncia arriva dall'Unicef in occasione del secondo Global Strike for Future svoltosi oggi in vari paesi del mondo.

L'impatto del 'clima malato' sui più giovani è "sproporzionato", afferma l'Unicef, tanto che circa il 90% del peso delle malattie attribuibili al cambiamento climatico ricade proprio sui bambini sotto i 5 anni. Inoltre, i cambiamenti climatici comportano un aumento dell'impatto delle calamità sui più vulnerabili.
Ed i numeri lo dimostrano: circa 530 milioni di bambini vivono in aree con una frequenza di inondazioni estremamente alta. Le inondazioni compromettono la fornitura di acqua sicura e danneggiano le strutture igienico-sanitarie, aumentando il rischio di diarrea e altre epidemie di malattie a cui i bimbi sono più vulnerabili. Ed ancora: eventi meteorologici estremi - come una maggiore frequenza e intensità di siccità, inondazioni, ondate di calore - causano distruzione e contribuiscono alla crescente diffusione delle condizioni più letali per i bambini, come malnutrizione, malaria e diarrea.

Anche l'inquinamento atmosferico è strettamente legato ai cambiamenti climatici. Circa 300 milioni di minori vivono in aree in cui l'inquinamento atmosferico è almeno 6 volte maggiore rispetto ai limiti internazionali fissati dall'Organizzazione mondiale della sanità, e ciò mette a rischio la loro salute e sviluppo cerebrale, mentre altri 160 milioni vivono in aree ad alta o estremamente alta intensità di siccità. Ma per agire, il tempo a disposizione sta per esaurirsi: meno di 11 anni o l'impatto sarà devastante. E proprio i più piccoli ne sono pienamente consapevoli: secondo un sondaggio dell'Unicef su 5.000 bambini e adolescenti in oltre 60 paesi, circa l'80% considera i cambiamenti climatici la problematica più urgente che affrontano oggi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
bambini
cambiamenti climatici
unicef
impatto
cambiamenti
vivono aree
clima
aree
malattie
inondazioni
© Regiopress, All rights reserved