con-il-covid-boom-di-ragazze-under-16-con-disturbi-alimentari
Ti-Press
13.07.2022 - 18:00
Aggiornamento: 19:04
Ats, a cura di Red.Web

Con il Covid boom di ragazze under 16 con disturbi alimentari

Lo rivela uno studio norvegese. Diagnosi anche più che raddoppiate nella fascia 6-16 anni.

Boom di diagnosi di disturbi alimentari anche più che raddoppiate, durante la pandemia tra le bambine di 6-16 anni. Lo rivela una ricerca condotta da Pål Surén, del Norwegian Institute of Public Health, presso Oslo, e pubblicata sulla rivista Jama Network Open.

Gli esperti hanno confrontato due ampi gruppi di bambine prima del periodo pandemico e durante la pandemia, rispettivamente di circa 354’000 e 348’000 bambine e ragazze.

Ebbene è emerso che tra le bambine di 6-12 anni le diagnosi di disturbi alimentari fatte negli studi di medicina primaria sono aumentate del 67% nel periodo pandemico; quelle eseguite in un ambulatorio specialistico sono quasi quadruplicate.

Invece per la fascia di età 13-16 anni le diagnosi di disturbi alimentari durante la pandemia sono praticamente raddoppiate in entrambi i settori.

"Abbiamo riscontrato un aumento sostanziale del numero di ragazze con diagnosi di disturbi alimentari in Norvegia a partire dall’inizio della pandemia di COVID-19%", scrivono gli autori del lavoro. È possibile che l’aumento sia stato associato ai cambiamenti sociali indotti dalla pandemia, tra cui le restrizioni poste sulla vita, l’istruzione e le attività dei giovani.

"I nostri risultati – concludono – sono simili a quelli del Nord America e suggeriscono che l’aumento dei disturbi alimentari si è verificato a livello globale".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
disturbi alimentari pandemia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved