ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
2 ore

Niente tour europeo per Ozzy Osbourne

Problemi di salute costringono l’iconico rocker britannico a cancellare le sue esibizioni. E potrebbe essere il punto finale alle tournée classiche
Libri
6 ore

Trenta brevi racconti di Giuseppe Curonici

È nelle librerie ‘La donna che parlava lentamente’ (Interlinea), storie di quotidianità nelle quali è facile ritrovarsi.
Rsi
8 ore

Bentornati nel salotto di ‘Confederation Music Sessions’

Con Marco Kohler tra i contenuti della seconda stagione del format Rsi, dal 3 febbraio al 3 marzo, su YouTube, Play Suisse e poi in tv.
Culture
18 ore

Il Carnevale di Basilea come non l’avete mai visto

Lanterne, maschere, gruppi: il dietro le quinte segreto nel documentario ‘Yschtoo’ di Nicolas Joray. Al cinema Lux di Massagno mercoledì 1° febbraio
Spettacoli
20 ore

Raffaella Carrà diventa un’opera lirica

Debutterà al teatro Donizetti di Bergamo il prossimo settembre, nell’ambito delle iniziative per Brescia Bergamo capitale italiana della Cultura
Culture
20 ore

Nuova nomina per Franco Gervasoni

Il direttore generale della Supsi è stato nominato presidente della Camera delle scuole universitarie professionali di swissuniversities
Spettacoli
21 ore

Addio a Cindy Williams, protagonista di ‘Laverne & Shirley’

Fu Shirley assieme a Penny Marshall nella popolare sitcom. È morta a Los Angeles a 75 anni dopo una breve malattia
cinema
21 ore

‘I nuovi mostri’ al Palacinema di Locarno

Ospite del ciclo ‘10 Film Festival’, il direttore artistico del Fiff propone, giovedì 2 febbraio, la commedia satirica firmata da Monicelli, Risi e Scola
18.11.2022 - 08:37
Aggiornamento: 15:09

‘Dante’ e l’Orso d’Oro di Berlino per aprire Castellinaria

La 35esima edizione del Festival del cinema giovane al via sabato 19 novembre a Giubiasco con ‘Alcarràs’ e la prima internazionale del film di Pupi Avati

dante-e-l-orso-d-oro-di-berlino-per-aprire-castellinaria
Keystone
Carla Simón, regista di ‘Alcarràs’

È l’Orso d’oro della Berlinale di quest’anno ad aprire, sabato 19 novembre, la 35esima edizione di Castellinaria. Al Mercato coperto di Giubiasco, nuova sede del Festival del cinema giovane, le proiezioni iniziano alle 17 con ‘Alcarràs’ (Spagna/ Italia 2022, v.o. catalano, st. italiano), film proposto in collaborazione con il Film Festival Diritti Umani Lugano. Quella raccontata dalla regista Carla Simón è un’epopea familiare dove tradizione e innovazione si scontrano nel contesto di esigenze ecologiche più centrali che mai, quando in un paesino della Catalogna un frutteto secolare deve cedere il posto a dei pannelli solari.

Alle 20.45, ‘Dante’ (Italia, 2022, v.o. italiano), prima internazionale del nuovo film di Pupi Avati. Il regista italiano, come annunciato negli scorsi giorni, ha purtroppo dovuto rinunciare a partecipare di persona per motivi di salute. A parlare per lui sarà la pellicola, atto d’amore nei confronti della figura del sommo poeta, riletta attraverso gli occhi di Giovanni Boccaccio, uno dei suoi più grandi estimatori. Fra i protagonisti del film, Sergio Castellitto, Alessandro Sperduti e Carlotta Gamba.

La domenica di Castellinaria si apre alle 11 con l’Apericorto, novità di quest’anno, una selezione di cortometraggi per tutti e un aperitivo offerto. Alle 15 il momento dedicato alle famiglie con il film d’animazione ‘Princesse Dragon’ (Francia, 2021, v.o. francese, voice over italiano) di Jean-Jacques Denis e Anthony Roux, la storia di una ragazzina allevata dai draghi. Alle 18.15, ‘Il grande dittatore’ (USA, 1940, versione italiana), capolavoro di Charlie Chaplin; in serata, altra prima svizzera con ‘Hill of Vision’ (Italia/ USA 2022, v.o. italiano, inglese; st. italiano, inglese) di Roberto Faenza, film in concorso nella sezione Kids che racconta la difficile infanzia di Mario Capecchi, premio Nobel per la medicina nel 2007. Nel cast – fra cui spiccano Jake Donald, Laura Haddock ed Edward Holcroft – anche un giovane attore ticinese, Ruben Buccella che sarà presente alla proiezione.

Si apre sabato 19 novembre alla Sala Arsenale di Castelgrande a Bellinzona – per rimanervi sino all’8 gennaio 2023 – la mostra ‘Vestire il cinema’, una selezione di abiti realizzati dalla Sartoria Tirelli di Roma, nome italiano d’eccellenza nell’ambito dei costumi per il grande e il piccolo schermo, fra i quali quello indossato da Winona Ryder nel film L’età dell’innocenza (1993) di Martin Scorsese. A fianco della mostra, sempre a Castelgrande, si svolgono diversi atelier tenuti dalle costumiste Barbara Splendiani Unternärher e Michelle Wüscher, così come quelli di stop motion tenuti da Alessia Tamagni. Gli atelier si rivolgono alle scuole che si possono prenotare scrivendo a segretariato@castellinaria.ch o telefonando allo 091 825 3511. Per ulteriori informazioni: www.castellinaria.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved