ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
54 min

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
2 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Mendrisiotto
3 ore

Direttiva Plr a porte chiuse a Mendrisio

I vertici si sono ritrovati al Coronado, ma nessuno parla. I commenti sono rinviati ai prossimi giorni
Mendrisiotto
4 ore

Giornata contro il cancro infantile, ci si trova a LaFilanda

Il gruppo genitori ‘Insieme con Coraggio’ organizza un pomeriggio di festa per il 15 febbraio
Mendrisiotto
5 ore

Cena benefica a favore del Togo

L’appuntamento di sabato 4 febbraio sarà inoltre un’occasione per parlare dell’inaugurazione di un blocco operatorio nell’ospedale di Ayomé
Luganese
5 ore

Monteceneri: inquinamento privato, risanamento pubblico

Malgrado la bonifica tra il 2002 e il 2003, nelle acque sotterranee del sito, in cui operava una ditta decenni fa, sono finite tracce di cromo esavalente
Luganese
5 ore

Funicolare Monte Brè, quale sostegno dalla Città?

In Commissione le opinioni divergono, la durata del contributo potrebbe venir dimezzata ma non tutti sono d’accordo
Gallery
Mendrisiotto
5 ore

Laveggio, i giorni passano e i problemi restano

Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
campione d'italia
6 ore

Il Presidente della Provincia di Como in visita sul Ceresio

Massimo Mastromarino ha elogiato l’intervento del battello che si occupa di ripulire i fondali
Mendrisiotto
6 ore

L’Ostello di Scudellate entra nella rete svizzera

La struttura aprirà i battenti il primo marzo e offrirà 24 posti letto. L’edificio, storico, è stato ampliato e rinnovato
Ticino
6 ore

Nel 2050 obiettivo -90% di emissioni di CO² e consumi dimezzati

Il governo mette in consultazione il nuovo Piano energetico e climatico cantonale. Zali: ‘Allungare il passo, no a tasse e divieti. Sì agli incentivi’
13.10.2022 - 18:28
Aggiornamento: 18:44

Aziende e responsabilità sociale: ‘Non un lusso, una necessità’

Christian Vitta ha incontrato le micro e piccole imprese del Mendrisiotto: ‘Azioni che danno una marcia in più per i bandi pubblici’

aziende-e-responsabilita-sociale-non-un-lusso-una-necessita
Ti-Press
Il Cantone vuole fare la sua parte

«Sono tempi difficili per le aziende e gli imprenditori, che devono però vedere negli aspetti di responsabilità sociale una possibilità di rilancio. Non un freno ai loro affari». Ne è convinto il direttore del Dipartimento finanze ed economia Christian Vitta, che ha incontrato oggi pomeriggio le micro e piccole aziende del Mendrisiotto. «Al giorno d’oggi se un’azienda non tiene conto di queste tematiche viene penalizzata sul mercato». Per questo motivo il Dfe ha promosso già dal 2016 un gruppo di lavoro per sviluppare la responsabilità sociale delle aziende, che rientra anche tra gli obiettivi del Consiglio di Stato per la corrente legislatura. Ma quali sono le azioni concrete che le aziende possono mettere in campo? «È importante riuscire a passare dalla teoria alla pratica», ha affermato Vitta. Dello stesso parere anche il direttore della Camera di commercio, dell’industria e dell’artigianato Luca Albertoni: «Non è un’azione per ripulirsi l’immagine, ma qualcosa di concreto e tangibile. Alcune pratiche sono già diffuse sul territorio». Tra gli esempi citati: implementare iniziative per la salute e la sicurezza dei dipendenti oltre agli obblighi di Legge, ridurre le emissioni ammodernando le infrastrutture e assumere dipendenti appartenenti a categorie svantaggiate.

Stabio precursore, ‘ma resta margine’

Proprio su quest’ultimo punto uno dei primi Comuni che si è attivato – e che quindi è stato scelto per ospitare la conferenza – è Stabio. Il Comune ha infatti messo a disposizione un fondo di 600mila franchi destinato alle aziende che servirà a promuovere: l’assunzione di domiciliati in disoccupazione, l’impiego di nuovi apprendisti e il passaggio a energie rinnovabili. «Per ora le richieste non sono state particolarmente significative. Ma sappiamo che non sono processi immediati e auspichiamo più interesse in futuro», ha detto il sindaco Simone Castelletti.

Responsabilità sociale tra i criteri per le commesse pubbliche

Vitta ha anche ricordato le azioni promosse dal Cantone per spingere gli imprenditori verso una politica aziendale sostenibile: «Da qualche anno la responsabilità sociale è tra i criteri che si considerano per l’assegnazione di commesse pubbliche». Le imprese, è stato spiegato, possono ottenere una premialità del 4% relativa al loro impegno negli ambiti economico, sociale e ambientale. Per dimostrare questo criterio è possibile allestire un rapporto e farlo dichiarare conforme dalla Camera di commercio. A questa si aggiunge una puntuale sensibilizzazione. «Va riconosciuto lo sforzo fatto dalle imprese negli ultimi anni, che ha permesso di mantenere contenuto il tasso di disoccupazione».

Un aspetto che sul mercato non si può trascurare

All’iniziativa ha partecipato anche la Supsi, che ha dato il suo supporto nella realizzazione di un questionario di autovalutazione. «È uno strumento che permette di capire dove si colloca un’azienda rispetto a queste tematiche», ha affermato il manager della Camera di commercio Gianluca Pagani. «Quello della responsabilità sociale è un aspetto al quale non si può rinunciare. Le grandi aziende concentrano ormai le loro campagne pubblicitarie sul rispetto ambientale e le buone condizioni dei lavoratori. Di conseguenza anche le piccole e medie imprese si adeguano». Ma quali sono gli aspetti che più vengono considerati dai piccoli impresari ticinesi? Lo studio della Supsi – presentato dalla docente e ricercatrice Jenny Assi – mostra come la selezione dei fornitori, le donazione ad associazioni del territorio e lo smaltimento dei rifiuti siano gli ambiti maggiormente considerati. Più margine di manovra, invece, resta per quanto riguarda la riduzione delle emissioni e l’utilizzo di mezzi di trasporto ecologici.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved