25.09.2022 - 16:40
Aggiornamento: 17:01

Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps

A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità

cantonali-2023-il-forum-alternativo-e-corteggiato-dall-mps
Ti-Press
Altro tentativo

A pochi giorni dalla decisione del Forum alternativo di non far parte della lista rossoverde per la corsa al Consiglio di Stato delle elezioni cantonali del prossimo 2 aprile, c’è subito un altro corteggiamento. Quello del Movimento per il socialismo, che formula la sua proposta in una lettera aperta inviata anche ai media: "Vi segnaliamo la nostra disponibilità a discutere di una eventuale collaborazione con il vostro movimento, in modi e forme da discutere concretamente se vi è un accordo di principio da parte vostra".

La base di partenza, nel fermento che c’è comunque a sinistra di Ps e Verdi, è che "non potremmo mai far parte di una lista nella quale compaiono sostenitori – diretti e indiretti – di Putin e di Erdogan". E quindi il campo si restringe, sostiene il movimento coordinato da Giuseppe Sergi: "In Ticino abbiamo animato, con altri, la solidarietà verso la resistenza ucraina, partecipando attivamente a tutte le iniziative. Abbiamo potuto constatare che il vostro movimento – scrive ancora Mps al Forum alternativo – e i Verdi, unitamente a noi, sono tra quelli a sinistra del Ps che – al di là dei dettagli a livello di analisi – hanno in modo regolare sostenuto molte delle iniziative di solidarietà per l’Ucraina e per il popolo curdo". Insomma, dopo aver provato a unire prima tutta la sinistra (anche per il Gran Consiglio) e aver provato a far fronte coi Verdi, Mps ora prova con il Forum per una sinistra-sinistra.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved