ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
31 min

Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede

Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa.
Mendrisiotto
3 ore

A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità

Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
3 ore

San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti

Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
3 ore

Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti

Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
Bellinzonese
12 ore

Processo Covid Sementina: maleficenza, non efficienza

Correzione doverosa nella dichiarazione finale della direttrice sanitaria
Bellinzonese
13 ore

Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party

Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Locarnese
13 ore

Patriziato di Minusio, Casa agli Orti è finalmente realtà

Praticamente concluso lo stabile di reddito: a disposizione, dal 2023, 6 appartamenti (di cui 5 già affittati). Renzo Merlini: ‘Orgoglio per la svolta’
Mendrisiotto
14 ore

La sfida demografica vista da Riva San Vitale

Il Centro promuove una serata informativa con l’economista Ivano Dandrea. Con un occhio a ciò che accade sulle rive del Ceresio
Luganese
14 ore

Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio

Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Ticino
15 ore

Giornalismo e prospettive, un dibattito all’Usi

L’evento si terrà mercoledì sera. Tra i temi sul tavolo: calo delle entrate pubblicitarie, diminuzione degli ascolti e del numero di abbonati
14.09.2022 - 21:50
Aggiornamento: 23:25

Ps, la Direzione: ‘Carobbio e Demaria per il Consiglio di Stato’

Sono i due nomi che i vertici e la commissione elettorale del Partito socialista intendono proporre al Congresso del 13 novembre per le cantonali 2023

ps-la-direzione-carobbio-e-demaria-per-il-consiglio-di-stato

Mancava solo l’ufficialità, che è infine arrivata: Marina Carobbio sarà effettivamente la candidata socialista nella corsa al Consiglio di Stato unitamente a Yannick Demaria.

La Direzione del Ps Ticino e la commissione elettorale hanno infatti deciso le due candidature socialiste per la lista "Socialisti e Verdi" per il Consiglio di Stato che intendono proporre al Congresso elettorale del 13 novembre. Le premesse su cui si basano queste raccomandazioni – indicano gli stessi socialisti in una nota stampa – sono le decisioni prese ad ampia maggioranza dai 200 iscritti al partito alla Conferenza cantonale dello scorso 7 settembre: ossia di presentare una lista unitaria progressista secondo la formula 2 candidature socialiste, 2 candidature ecologiste e 1 candidatura della società civile; nonché la decisione di dividere i due posti che spettano al PS in una "candidatura d’esperienza" e una "candidatura di rinnovamento", mettendo quindi in lista un esponente della Gioventù Socialista.

Carobbio candidatura d’esperienza, Demaria di rinnovamento

Sentite le considerazioni della commissione elettorale, presieduta da Roberto Malacrida, la Direzione ha deciso di raccomandare Marina Carobbio per la "candidatura d’esperienza" e Yannick Demaria per la "candidatura di rinnovamento". Marina Carobbio, attualmente Consigliera agli Stati, ha dimostrato nel suo lungo percorso politico un grande bagaglio di competenze, ma anche un attaccamento ai valori cari al Partito Socialista e la capacità di affrontare con determinazione situazioni politiche difficili. Con la sua esperienza e la sua vicinanza al partito è stata ritenuta la persona idonea per essere una delle candidate di punta per diventare la prossima Consigliera di Stato.

Per la candidatura della Gioventù Socialista la direzione propone invece Yannick Demaria. Il 21enne Yannick Demaria è attivo da diversi anni nel comitato della Gioventù Socialista Ticino e da aprile di quest’anno anche nel comitato direttivo svizzero. Studente di italiano e filosofia, Yannick Demaria milita in Sciopero per il Clima e si batte per la giustizia climatica e sociale.
Il comitato della Gioventù Socialista, coinvolto in questo processo decisionale, ha annunciato che non intende presentare altre candidature al Congresso e si rallegra di poter fornire il proprio contributo per una trasformazione sociale ed ecologica del Canton Ticino.

Toccherà ora alla base del partito, che si riunirà al Congresso elettorale del 13 novembre, decidere in maniera definitiva chi sarà la "candidatura d’esperienza" sulla lista per il Consiglio di Stato. Delle quasi venti persone audizionate dalla commissione elettorale, al momento unicamente Amalia Mirante, economista e docente universitaria, ha mantenuto la sua chiara disponibilità per una candidatura. Altre candidature per la "candidatura d’esperienza" possono venir presentate per iscritto alla segreteria entro il 25 ottobre 2022, sostenute da almeno cinque Sezioni o 20 iscritti, come previsto dall’articolo 15 cpv. 2 dello statuto.

Nella nota stampa, la direzione del PS Ticino ringrazia inoltre la commissione elettorale per il lavoro già svolto e quello che sta continuando a svolgere per la lista del Gran Consiglio. In stretta collaborazione con le sezioni, la commissione elettorale sta infatti continuando il processo di ricerca delle 90 candidature per il Parlamento, con particolare attenzione all’integrazione di tutte le sensibilità del partito, ma anche alla rappresentanza di genere, delle generazioni, delle esperienze professionali e ovviamente delle regioni del Canton Ticino.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved