banca-dati-polizia-progetto-affidato-alla-confederazione
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
4 min

Alto rappresentante Onu nel Libro d’oro di Locarno

Il direttore della Divisione che si occupa di cultura, Maher Nasser, ricevuto a Palazzo Marcacci da Alain Scherrer, Giuseppe Cotti e Marco Solari
Mendrisiotto
14 min

La sagra del bue anima Rancate per tre giorni

La manifestazione si terrà dal 18 al 20 agosto al piazzale delle vecchie scuole con cucina, musica e degustazioni di vini
Bellinzonese
31 min

Ricco weekend di Ferragosto a Ghirone

Maialino, grigliate, musica dal vivo, spettacolo di magia e tanto altro al Parco Saracino
Grigioni
1 ora

‘Minions’ 2 in anteprima a San Bernardino

La proiezione della pellicola d’animazione e per famiglie è in programma sabato 13 agosto alle 21.15
Luganese
1 ora

Vico Morcote, lavori di pavimentazione in zona Prea Béla

Tra le notti dal 18 al 20 agosto e dal 22 al 24 agosto la Strada da Vigh sarà chiusa al traffico e ai pedoni
Luganese
1 ora

L’eredità del padre sparita: ‘Lui col fucile voleva spaventarlo’

Tentato assassinio di Agno: il 22enne giovedì avrebbe sottratto la somma alla nonna ed è scomparso. La disperata ricerca da parte del padre e gli spari
Mendrisiotto
2 ore

Mendrisio: fuori le bici, si pedala con la Belvedere

Sabato 20 e domenica 21 agosto ci sarà la sesta edizione dell’evento. Tra gare di mountain bike e percorsi panoramici il divertimento non può mancare
Locarnese
2 ore

‘Ma liberaci dal male’, racconti sparsi di Erminio Ferrari

Al Monte Verità di Ascona un tributo a quasi due anni dalla morte dello scrittore e giornalista de laRegione
Ticino
2 ore

L’impresa sostenibile, tra marketing e realtà

A colloquio con l’economista Marialuisa Parodi sulla cosiddetta ‘finanza Esg’, basata cioè su rating di adeguatezza ambientale e sociale
Grigioni
4 ore

Chiusura notturna della galleria del San Bernardino

Dal 16 agosto al 28 ottobre il tunnel autostradale non sarà percorribile dalle 22 alle 5, eccetto il sabato, per i lavori di rinnovo degli impianti
Bellinzonese
5 ore

Torna a Gribbio dopo due anni la Sagra di San Rocco

Domenica 14 agosto verrà riproposta dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia. Sarà presente la Rsi con la trasmissione radiofonica ‘L’Ora della Terra’.
Bellinzonese
5 ore

Tombola di mezza estate al centro diurno Turrita

La Pro Senectute Ticino e Moesano venerdì 12 agosto dalle 14 alle 16 invita a trascorrere un pomeriggio all’insegna del divertimento
Mendrisiotto
5 ore

Morbio Inferiore, la solennità dell’Assunzione

Lunedì 15 agosto saranno tre le messe celebrate nel Santuario di Santa Maria dei Miracoli
01.07.2022 - 18:48
Aggiornamento: 20:53

‘Banca dati polizia: progetto affidato alla Confederazione’

Il governo risponde all’interrogazione di Galusero. Lui: ‘Sono deluso, l’assenza ancora oggi di un database nazionale fa il gioco della criminalità’

Il Consiglio di Stato afferma di essere "perfettamente consapevole dell’importanza di trovare una soluzione che ottimizzi il flusso di informazioni tra le autorità di polizia, allo scopo di combattere una criminalità che, sempre più spesso, coinvolge più Cantoni o, come nel caso della criminalità organizzata e il terrorismo, interessa persino l’intera Svizzera". Detto questo, ricorda che "il progetto della creazione di una piattaforma, rispettivamente banca dati nazionale unica, in cui le polizie dei vari cantoni possono scambiarsi informazioni è stato affidato alla Confederazione, ciò che la rende l’autorità competente a intraprendere i passi necessari affinché tale progetto sia concretizzato". Il governo ticinese risponde così all’interrogazione inoltrata in marzo da Giorgio Galusero per il gruppo parlamentare del Plr, nella quale il granconsigliere ed ex ufficiale della Cantonale lamentava l’assenza a tutt’oggi di una banca dati comune che "possa agevolare le inchieste di polizia" nella lotta alla criminalità organizzata e a quella comune ("O semplicemente per approfondire informazioni su una persona sospetta"). Tant’è che oggi un poliziotto "se vuole conoscere i precedenti di un determinato soggetto, deve contattare in pratica ventisei cantoni". Galusero chiedeva quindi, e fra l’altro, se il Consiglio di Stato fosse a conoscenza della "inspiegabile mancanza" di un database nazionale consultabile – "in modo immediato" – dagli agenti inquirenti.

Sì, l’Esecutivo cantonale "è a conoscenza della problematica". E al riguardo scrive che la Confederazione, in collaborazione con i Cantoni, sta elaborando "un progetto per una piattaforma nazionale di consultazione di polizia, volta a permettere" alle forze dell’ordine "di accedere a tutte le informazioni risultanti dai sistemi di informazione di polizia, sia a livello cantonale che a livello nazionale, mediante una singola consultazione". Nel novembre 2020, scrive ancora i Consiglio di Stato, la Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia "ha dato vita, a partire dal 1º gennaio 2021, all’ente di diritto pubblico ‘Tecnica e informatica di polizia (Tip) Svizzera’, con lo scopo di provvedere ad acquisti comuni di materiale informatico e tecnologie per la polizia". In questa contesto "si inserisce anche il progetto Polap, il quale propone ai Cantoni di inserire una norma all’interno delle proprie leggi di polizia: in tal senso il Canton Ticino, nell’ambito della revisione della Legge sulla polizia, si sta mobilitando, portando avanti una proposta legislativa che agevoli lo scambio dati con le varie autorità di polizia, sia a livello cantonale, sia a livello federale nell’ottica di migliorare l’assistenza tra le stesse e combattere più efficacemente la criminalità su larga scala". Nel contempo la Conferenza dei comandanti delle polizie cantonali della Svizzera "si adopera costantemente allo scopo di aumentare e migliorare lo scambio di informazioni e la collaborazione operativa con le autorità federali preposte così come a livello intercantonale".

Galusero: siamo nel 2022 e ancora non c’è. Assurdo!

Contattato dalla ‘Regione’, Giorgio Galusero non nasconde la propria delusione: «Mi rendo conto che i Cantoni su questo tema hanno margini di manovra piuttosto ridotti. Ma, leggendo la risposta del Consiglio di Stato, vedo che nessun passo veramente concreto è stato fatto per risolvere il problema. Un problema peraltro noto da tempo a Berna dopo che è stato sollevato da alcuni atti parlamentari. Ritengo allora che i Cantoni debbano fare fronte comune e attivarsi maggiormente nei confronti della Confederazione affinché venga finalmente istituita una banca dati comune. Che nel 2022 ancora non esiste. È assurdo! Tirandola per le lunghe si fa il gioco delle organizzazioni criminali».

Blättler alla tavola rotonda in Ticino: oggi più facile ottenere informazioni da Strasburgo o da Bruxelles che in Svizzera

Intervenendo il mese scorso a una tavola rotonda (‘La Svizzera e la lotta alla criminalità organizzata’) indetta dalla sezione ticinese della Società impresari costruttori (Ssic-Ti) in occasione della propria assemblea, il nuovo procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler era stato chiarissimo: "Abbiamo bisogno al più presto in Svizzera di una banca dati comune, nazionale, alla quale i poliziotti inquirenti di ogni cantone possano accedere e ottenere immediatamente informazioni su una persona ricercata o fermata". Per sapere se questa persona sia già nota ad altre polizie cantonali e stabilire pertanto eventuali collegamenti tra i reati che le vengono addebitati. Evidenziava Blättler: "Oggi è molto più facile ottenere informazioni per esempio da Strasburgo o da Bruxelles, che nel nostro Paese...".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
banca criminalità database nazionale galusero polizia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved