su-imposta-di-circolazione-e-riforma-arp-si-votera-il-30-ottobre
Ti-Press
28.06.2022 - 14:13
Aggiornamento: 30.06.2022 - 14:00

Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre

Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana

È il 30 ottobre 2022 la data fissata dal Consiglio di Stato per la votazione cantonale che riguarda, in particolare, l’iniziativa «Per un’imposta di circolazione più giusta!», e il relativo controprogetto, la riforma dell’organizzazione delle autorità di protezione (Arp) e l’introduzione, nella Costituzione cantonale, dell’articolo 13a per l’inclusione delle persone con disabilità e il riconoscimento della lingua dei segni italiana.

La scelta è caduta sul 30 ottobre in quanto, non essendoci oggetti federali sottoposti al voto popolare nella tornata di voto del 27 novembre 2022, per allinearsi al calendario della Confederazione, il voto sui tre oggetti cantonali avrebbe pertanto dovuto essere posticipato al 12 marzo 2023: soluzione che, per il Consiglio di Stato, non poteva essere presa in considerazione, sia perché troppo lontana nel tempo sia perché troppo vicina alle elezioni cantonali del 2 aprile 2023. Nè tanto meno sarebbe stato tecnicamente possibile organizzare una votazione con tre temi già domenica 25 settembre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
arp imposta circolazione lingua segni italiana
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved