08.06.2022 - 15:08
Aggiornamento: 17:07

‘Hai dato buca all’escort. Adesso paghi’. Ma è una truffa

In aumento i casi di tentativi di estorsione nell’ambiente a luci rosse. La Polizia: ‘Non date seguito a questo genere di richieste’

Ats, a cura de laRegione
hai-dato-buca-all-escort-adesso-paghi-ma-e-una-truffa
Keystone

Recrudescenza nelle ultime settimane dei tentativi di estorsione nell’ambiente a luci rosse. Lo comunica la Polizia cantonale, secondo cui, in base a quanto fino a ora ricostruito, le persone prese di mira vengono contattate tramite servizi di messaggeria istantanea o direttamente per telefono da un numero estero. Evocando una controversia relativa a mancati appuntamenti con escort, gli autori chiedono in maniera minacciosa di essere richiamati con urgenza. Il tutto prospettando possibili conseguenze tanto a livello familiare, quanto personale nell’intento di ottenere una somma in denaro di diverse migliaia di franchi.

In considerazione del ripetersi dei tentativi, la Polizia cantonale invita a non dar seguito a questo genere di richieste e a bloccare immediatamente i numeri da cui provengono, segnalando inoltre eventuali contatti sospetti allo 0848 25 55 55.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved